Calciomercato Roma, clausola Dybala: il dettaglio che cambia tutto

Calciomercato Roma, clausola Dybala e cifre: tutta la verità su una delle questioni più discusse dell’estate.

L’approdo di Paulo ha certamente rappresentato uno dei momenti più iconici e importanti dello scorso calciomercato romanista, contraddistinto da tante operazioni e da plurime speranze, nutrite da una piazza reduce dall’importante vittoria in Europa e da un sentimento di grande fiducia e ottimismo nei confronti di una società tornata nuovamente a vincere.

Calciomercato Roma
Paulo Dybala ©LaPresse

Il proseguimento della storia è poi purtroppo cosa nota a tutti, con una prima parte di stagione da parte dei giallorossi iniziata praticamente sin da subito in salita. Non tanto in termini di risultati, importanti e positivi fino a fine ottobre, quanto per una serie di imprevisti che hanno interessato dapprima Wijnaldum (un altro giocatore a lungo corteggiato e seguito in estate) e dopo lo stesso Paulo.

Calciomercato Roma, la verità sulla clausola di Dybala

Calciomercato Roma
Paulo Dybala ©LaPresse

L’uomo più atteso dell’anno, decisivo sin da subito e accolto come tutti ricordiamo, si è infatti fermato a inizio ottobre, a causa di una problematica che lo ha visto rientrare solamente per lo spezzone finale dell’ultima gara di Serie A del 2022, contro il Torino. Ciò che interessa maggiormente de La Joya, in questa fase, è però la verità legata a quella clausola che aveva in parte lenito l’entusiasmo per il suo arrivo. Quando si era detto e scritto dei circa 20 milioni di euro esercitabili per svincolarlo dai capitolini, gli animi dei romanisti sembravano essere già proiettati all’addio di uno dei calciatori più amati e seguiti negli ultimi anni.

Da tale punto di vista, non sfugga quanto riportato da “La Gazzetta dello Sport” che ha così disambiguato la questione. Come riportato, c’è una clausola rescissoria da 20 milioni di euro valida solo all’estero e non in Italia, contenente anche la condizione garantita di immediato aumento di stipendio quando una società straniera facesse una proposta all’attaccante argentino. Al giocatore verrebbero subito garantiti oltre 6 milioni di euro di ingaggio.