In bianconero ma non alla Juve: 40 milioni, nuovo ribaltone

L’irruzione dei bianconeri, la valutazione di 40 milioni e gli intrecci di mercato tra il Manchester United e i club italiani.

Un ruolo di nevralgica importanza nella prossima finestra invernale di calciomercato sarà rappresentato inevitabilmente dai tanti terzini al centro delle attenzioni di diverse big.

In bianconero ma non alla Juve: 40 milioni, nuovo ribaltone
Max Allegri ©LaPresse

Ne sa qualcosa la Roma, che ancora deve sbrogliare la questione legata a Rick Karsdorp. Con il terzino olandese non è stata presa ancora una decisione definitiva, e gli intrecci con le altre big di Serie A potrebbero prendere quota nel corso delle prossime settimane. Non è un mistero che per l’ex Feyenoord abbia effettuato dei sondaggi esplorativi per capire il da farsi anche la Juventus, che però monitora anche altri obiettivi per la corsia destra. Alla luce della situazione legata a Juan Cuadrado, con il quale molto probabilmente non sarà trovato l’accordo per il rinnovo del suo contratto in scadenza la prossima estate, Cherubini vaglia diversi profili.

Calciomercato Juventus, anche il Newcastle sulle tracce di Malo Gusto

Nel ventaglio di opzioni possibili in ottica Juve è finito anche Malo Gusto. Il terzino francese del Lione, reduce da almeno una stagione e mezzo in pompa magna, ha calamitato le attenzioni di diversi club. La Juventus era da tempo sulle tracce del calciatore, ma non ha affondato il colpo. Attesa che potrebbe rivelarsi fatale per la “Vecchia Signora”, visto che in agguato ci sarebbe anche il Manchester United. Le ultime indiscrezioni che trapelano dall’Inghilterra, però, cambiano nuovamente lo status quo.

In bianconero ma non alla Juve: 40 milioni, nuovo ribaltone
Malo Gusto ©LaPresse

Secondo quanto riferito dal Daily Mail, infatti, anche il Newcastle si sarebbe inserito nella corsa al terzino destro. Il potere d’acquisto dei Magpies potrebbe far saltare il banco, con il Lione che  avrebbe già preso la sua decisione. Salvo clamorosi colpi di scena, infatti, i transalpini non si priveranno del proprio gioiello nella sessione invernale, per il quale chiedono 40 milioni di euro. Nel caso in cui fosse lo United a spuntarla, occhio al possibile effetto domino legato a Dalot, che Allegri avrebbe messo in cima alla lista delle sue priorità. Il lusitano era stato accostato anche alla Roma, prima che l’opzione di rinnovo automatico esercitata dallo United facesse saltare il banco.