Calciomercato Roma, Mourinho si frega le mani: assist ufficiale di Xavi

La Roma è alla ricerca di innesti da regalare a Mourinho ma la strada che conduce ad un top player è tutta in salita. L’operazione si complica.

La Roma riflette in vista della prossima sessione di mercato. La stagione, fin qui, non ha mantenuto le aspettative iniziali. Il club, infatti, dopo gli acquisti di elementi del calibro di Paulo Dybala e Georginio Wijnaldum ambiva a ricoprire un ruolo di primo sia in campionato che in Europa League. La squadra, invece, è andata incontro a diverse battute d’arresto che hanno frustrato le ambizioni di gloria della società. Da qui l’intenzione di regalare a José Mourinho nuovi innesti.

Calciomercato Roma, Mourinho si frega le mani: assist ufficiale di Xavi
José Mourinho, allenatore della Roma ©LaPresse

I riflettori, in particolare, sono puntati sul centrocampo e sull’attacco. In mezzo, ad esempio, piace molto Davide Frattesi divenuto ormai una delle colonne portanti del Sassuolo. I contatti con gli emiliani si sono intensificati in questi giorni tuttavia l’accordo decisivo resta quanto mai distante. Il motivo è da ricercare nell’ancora ampia distanza tra domanda ed offerta. I neroverdi infatti, pur accettando la proposta di inserire nell’operazione i cartellini di Cristian Volpato ed Edoardo Bove, continuano a chiedere oltre 20 milioni.

Troppo per i giallorossi, impossibilitati a spendere una cifra del genere in questo momento. Per quanto riguarda il reparto offensivo, il nome segnato in rosso nell’agenda del direttore generale Tiago Pinto è quello di Memphis Depay il cui contratto con il Barcellona scade a giugno. Un nome di prestigio e di esperienza internazionale, in grado di rendere maggiormente imprevedibile la manovra romanista. La strada che porta alla fumata bianca, però, è in salita visto che Xavi non ha alcuna intenzione di farlo partire a gennaio.

Roma, si complica il sogno Depay: le parole di Xavi

L’allenatore dei blaugrana, nel corso della conferenza stampa odierna, ha fatto sapere di contare ancora molto sull’ex Lione. “Non voglio che nessuno se ne vada. Rimarremo con questi giocatori competeremo. Sono felice di quello che ho. Memphis può aiutarci in attacco. Sarà importante e avrà minuti”. Fin qui Depay, a causa di alcuni problemi fisici e della concorrenza di Robert Lewandowski, è riuscito a totalizzare appena due presenze in campionato.

Memphis Depay, attaccante del Barcellona ©LaPresse

Una miseria, per un giocatore abituato ad essere un leader all’interno del proprio spogliatoio. Le voci riguardanti un suo possibile addio, però, sono state smorzate subito e non trovano riscontri le indiscrezioni riguardanti un possibile approdo al Newcastle. L’assalto, in ogni caso, è soltanto rimandato. Fino a giugno resterà al Barcellona. Poi, in estate, andrà in scena il nuovo affondo. Quello, nelle intenzioni di Mourinho, decisivo.