Calciomercato Roma, offerta bianconera per Zaniolo: è la più alta di tutte

La Roma valuta le offerte pervenute con Zaniolo, ormai in rotta con la società. Pinto ha rifiutato una proposta dal club bianconero.

Ai titoli di coda il matrimonio tra Nicolò Zaniolo e la Roma. L’ex Inter, oltre a non rendersi disponibile per la trasferta sul campo della Spezia, ha chiesto la cessione ed in questi giorni ha cominciato a guardarsi intorno. Tante le squadre che fin qui si sono fatte avanti, non riuscite fin qui però a strappare il “sì” di Tiago Pinto.

Nicolò Zaniolo, attaccante della Roma – Asromalive.it

Il Tottenham, ad esempio, ha messo sul piatto un prestito con obbligo di riscatto fissato a 25 milioni in caso di qualificazione degli Spurs alla prossima edizione della Champions League. Una proposta che non ha scaldato il cuore del direttore generale giallorosso, intenzionato ad incamerarne almeno 35 dalla partenza del numero 22. In corsa pure il Milan. Paolo Maldini e Frederic Massara, grazie ad un blitz, hanno raggiunto l’accordo con il calciatore sulla base di 3.5 milioni netti all’anno.

Ora i rossoneri, per regalarlo al tecnico Stefano Pioli, dovranno cercare di trovare l’intesa decisiva con i capitolini. I contatti sono destinati ad andare avanti, tuttavia Pinto non ha intenzione di fare sconti. L’operazione si concluderà soltanto alle condizioni economiche imposte dalla Roma. Il prezzo esposto in vetrina resterà quello e non ci saranno decurtazioni di sorta. Per tutte le parti coinvolte, quindi, questi risultano essere giorni di profonde riflessioni.

Roma, la Premier League spinge per Zaniolo

Il pressing della Premier League nei confronti di Zaniolo resta forte. A farsi avanti, stando a quanto riportato oggi da ‘Calciomercato.it’, è stato anche il Newcastle terzo a sorpresa in classifica a -6 dal Manchester City secondo.

Tiago Pinto, direttore generale della Roma – Asromalive.it

I bianconeri, di proprietà del Fondo Pif, hanno offerto 40 milioni complessivi di cui 5 per il prestito e 35 relativi al riscatto. Un obbligo, questo, che sarebbe scattato però soltanto a patto che Zaniolo avesse giocato il 75% delle partite che attendono i “Magpies”. Condizioni ritenute irricevibili da Pinto, già al lavoro al fine di provare ad individuare il sostituto ideale dell’esterno. Diversi i nomi seguiti, tra cui Houssem Aouar intenzionato a lasciare il prima possibile il Lione. Nel taccuino del manager è segnato in rosso anche il nome di Adama Traore, in scadenza di contratto con il Wolverhampton. Zaniolo, intanto, aspetta aggiornamenti in merito al proprio futuro. La sua permanenza nella capitale, dopo il fallimento della trattativa riguardante il rinnovo del contratto in scadenza nel 2024, sta per concludersi.