Servette-Roma, il consiglio di Mou: “Seconda squadra in campo”

Servette-Roma, José Mourinho sta parlando in conferenza stampa proprio in questi minuti. Segui con noi Live le parole dello Special One

Domani è una gara importante per la Roma, visto che ancora ci sono possibilità di prendersi il primo posto nel girone, quello che permetterebbe di saltare un turno di Europa League evitando lo spareggio contro una di quelle squadre che retrocederà dalla Champions. E ci possono essere davvero delle formazioni importanti.

Servette-Roma
Mourinho (Lapresse) – Asromalive.it

Dopo la sconfitta di Praga però il destino non è più nelle mani della squadra di Mourinho, che sta parlando proprio in questo momento in conferenza stampa. Sicuro del posto c’è El Shaarawy, al quale Mou ha già comunicato che in Svizzera giocherà dal primo minuto. Mentre c’è tanta curiosità per capire quali possono essere le altre scelte dello Special One. Ma andiamo a seguire insieme le sue parole.

Servette-Roma, le parole di Mourinho

“La cosa migliore per il Servette sarebbe mettere la seconda squadra domani e concentrarsi per domenica. Noi abbiamo l’idea di trovare il primo posto segnando. Lo so che il Servette in casa parte forte, durante i primi 30 minuti, ma speriamo che abbiano la testa un poco al campionato. Visto che il terzo posto ormai ce lo dovrebbe avere”.

Servette-Roma
Mourinho (Lapresse) – Asromalive.it

“Domani penseremo solo a vincere, non ai gol da fare. Se vinciamo domani e lo Slavia vince arriveremo solamente all’ultima partita a conoscere la differenza reti. L’obiettivo è solo vincere. Ho avuto purtroppo qualche esperienza di cambi e la risposta non è stata quella che mi aspettavo. Al di là di Tammy e Kumbulla, la nostra difficoltà è dietro visto che senza Smalling non abbiamo altre soluzioni. Il pareggio non serve a nulla”.

“Non giocheranno i tre insieme – ha detto Mou su Dybala, Pellegrini e Renato Sanches –  tutti e tre non iniziano la partita ed è quello che ho detto prima, devo fare un po’ di gestione. Domenica abbiamo una partita importante e devo fare questa gestione, la gestione di Renato è ovvia con la sua storia, Lorenzo ha fatto la prima ora contro l’Udinese dopo tanto tempo, Paulo è venuto dall’Argentina e non è mai facile poi giocare 88’, ovviamente devo fare un po’ di gestione con questa gente”

Impostazioni privacy