Terremoto Juve, Elkann ha detto basta: affare da sei miliardi di euro

Terremoto Juventus, Elkann prende una decisione ben precisa: affare da sei miliardi di euro. Spunta l’Arabia, ecco l’annuncio che spiega tutto.

Parallelamente alla gestione di una stagione che ha ancora tanto da offrire, plurime realtà del nostro campionato sono in questa fase nel pieno di una ricerca dei giusti compromessi per poter apportare modifiche al proprio scacchiere nel corso del calciomercato invernale, affrontando al contempo anche scenari relativi al futuro meno vicino. Ne sa qualcosa la stessa Roma, da un lato nel pieno degli studi per le mosse da concretizzare sul mercato dopo Natale, al fine ultimo di rinforzare soprattutto il reparto difensivo, ma al contempo non meno impegnata anche su questioni che rischiano di divenire sempre più gravose nel corso dei prossimi mesi.

Juventus
John Elkann (Lapresse) – asromalive.it

Tra le varie, come noto, risulta anche quella relativa al futuro di tesserati come Pinto e Mourinho, al centro di discussioni e ricostruzioni circa le quali i tifosi sperano di poter avere disambiguazioni chiare quanto celeri. Più in generale, questi mesi molto intensi sul terreno di gioco paiono destinati a regalare non poche novità anche da altri punti di vista, come potrebbe accadere anche alla stessa Juventus.

Cessione Juventus, annuncio su Elkann in diretta: “Sono scappati via”

Attualmente nel pieno di una lotta scudetto che parrebbe destinata a interessare solamente le squadre di Inzaghi e Allegri, la Vecchia Signora è stata coinvolta nel recente passato anche da tante altre situazioni, diverse delle quali infelici e degenerate in importanti ed evidenti cambiamenti, come accaduto lo scorso anno con le dimissioni del CdA.

Juventus
John Elkann (Lapresse) – asromalive.it

Tra le fila bianconere, però, potrebbero prossimamente arrivare novità anche su quel fronte cessione che è stato in queste ore disambiguato ai microfoni di Tv Play da Mario Guidi, giornalista de La Gazzetta dello Sport. Quest’ultimo ha ben disambiguato la posizione di Elkann e ha anche sentenziato sul possibile acquisto arabo della società torinese. A seguire l’estratto delle sue posizioni.

“Non so quando sarà ceduta la Juventus ma posso dire che c’è stato l’interessamento di un fondo saudita; sono scappati via non appena hanno saputo dell’esorbitante richiesta fatta dall’attuale proprietà. Si parla di una cifra compresa tra i 5 ed i 6 miliardi di euro; la Juve si trova in Serie A che, al momento, non è un circolo virtuoso come la Premier League. La Juve ha uno stadio, un brand che vale e un indotto importante. Questi fattori, però, non bastano quando, poi, entri nel club devi prima occuparti dei debiti pregressi, che non sono pochi, e poi di entrare in un sistema che produce molti meno soldi rispetto a quello inglese”.

Impostazioni privacy