Bonucci alla Roma: dopo tanti sì arriva il rifiuto

Leonardo Bonucci è sempre più vicino a Roma ma, la tifoseria giallorossa, sembra compatta nel rifiutare categoricamente il trasferimento

Il probabile approdo di Leonardo Bonucci alla Roma è vicino e, mentre la società continua la trattativa con l’ex Juventus e Milan, la città eterna confeziona la sua sentenza sull’eventuale trasferimento.

Bonucci in uno dei numerosi scontri verbali con Totti (screen Instagram) – Asromalive.it

Dalla prima flebile voce a riguardo, la tifoseria giallorossa si è schierata in massa contro l’entrata di Bonucci a Trigoria, anche e soprattutto per i precedenti bianconeri e i numerosi scontri verbali avvenuti tra il difensore viterbese e i sostenitori capitolini.

La reazione dei tifosi

Si sa… Le tifoserie, alle volte, possono divenire un severo giudice morale, in grado di mitizzare un essere umano o di demolirne pezzo per pezzo l’immagine. Se si tratta poi di calciatori dotati di una personalità frizzantina e provocatrice, che hanno militato in formazioni particolarmente vincenti e contestate, ecco che l’ondata di odio può divenire incontrollata. Solitamente, tuttavia, questo fenomeno di massa, conosce un improvviso blackout nel momento in cui il suddetto calciatore viene accostato alla propria squadra, come avvenuto per Higuain alla Juventus (proveniente dal Napoli) o per Kolarov alla Roma (proveniente dalla Lazio). Nel caso di Leonardo Bonucci, al contrario, pare che il sentimento di repulsione provato in un decennio di acerrima rivalità, non possa essere calmierato dalle trattative in corso.

Calciomercato Roma, intrigo Bonucci: rescissione e firma biennale
Leonardo Bonucci (LaPresse) – asromalive.it

Sui social, infatti, i tifosi giallorossi hanno sfogato tutta la rabbia per le voci di trasferimento, inondando di insulti ogni tipo di post su Bonucci. Scorrendo per i vari social è davvero complicato individuare anche un singolo commento positivo su tale movimento di mercato, che sembrerebbe davvero incompatibile con il sentimento espresso dalla città eterna. Roma ti schifa”, “Vi prego no”, “#Bonucciromanontivuole“, “Il pagliaccio d’Italia, insomma, per individuare commenti positivi, è necessario scorrere centinaia di commenti profondamente negativi. Oltretutto, anche quei tifosi che sembrano non covare sentimenti di tale rancore nei confronti di Bonucci, manifestano ugualmente delle perplessità dal punto di vista prettamente calcistico, vista l’età del centrale classe ’87. La soglia dei 37 è davvero vicina e, secondo i sostenitori capitolini, l’emergenza difensiva non potrà essere tamponata da un calciatore sempre più a rischio dal punto di vista fisico. L’infermeria della capitale è piena di difensori centrali e, occupare un altro lettino, non sembra essere la priorità dei tifosi.

Impostazioni privacy