Il rigore della discordia, un tifoso entra in campo e insegue l’arbitro: è caos

Quanto successo nel campionato inglese ha letteralmente del clamoroso. L’invasione di campo e la rincorsa all’arbitro hanno fatto immediatamente il giro del web.

Non sono pochi gli errori arbitrali che nelle ultime settimane hanno arroventato il clima, dentro e fuori dal rettangolo verde. Nella League One inglese, però, si è superato ogni limite.

Il rigore della discordia, un tifoso entra in campo e insegue l'arbitro: è caos
Invasione di campo generica (LaPresse) – Asromalive.it

Nel corso della sfida tra Port Vale e Portsmouth, infatti, un tifoso ha fatto irruzione in campo e non si è limitato a protestare all’indirizzo del direttore di gara. Ma andiamo per ordine. Al minuto 87 della sfida, l’arbitro Craig Hicks assegna un calcio di rigore a favore della compagine ospite. Sul dischetto si presenta Colby Bishop che, implacabile dagli undici metri, assegna di fatto la vittoria alla sua squadra. La decisione del direttore di gara, però, suscita non poche polemiche sugli spalti. Gli animi si accendono immediatamente al punto che un supporter del Port Vale fa capolino in campo e rincorre l’arbitro, costretto a scappare fuori dal rettangolo verde.

Port Vale-Portsmouth, follia di un tifoso: invasione di campo dopo il rigore, arbitro nel mirino

A fornire un resoconto dettagliato di quanto successo è il Daily Mail. L’arbitro è stato costretto ad attendere che il personale addetto fermasse il blitz del tifoso prima di poter ritornare in campo e far ricominciare l’incontro.

La scena, che definire surreale sarebbe solo un eufemismo, si è protratta per circa un minuto, passato il quale l’arbitro ha fatto ricominciare regolarmente la gara. A stretto giro di posta è arrivato anche il comunicato ufficiale del Port Vale che, come prevedibile, ha condannato fermamente quanto successo. Di seguito la nota ufficiale del club inglese:

“Il Port Vale Football Club condanna le azioni dell’individuo che è entrato in campo durante la partita di oggi contro il Portsmouth. Lavoreremo con le autorità competenti per garantire che la questione e l’individuo siano trattati con un approccio di tolleranza zero. Ricordiamo a tutti i tifosi che entrare in campo è un reato penale.”

Impostazioni privacy