Ciliegina sulla torta Roma, blitz nella notte: Pinto completa il tris

Roma assoluta protagonista delle ultime ore di calciomercato. I giallorossi sono molto attivi sia in entrata che in uscita. Le ultime di mercato.

Incamerati altri tre punti di fondamentale importanza per alimentare la corsa Champions, la Roma sta provando a sbloccare gli ultimi affari di calciomercato. Molto attiva sia sul fronte acquisti che su quello cessioni, i giallorossi si accingono a definire le tante trattative da tempo in cantiere.

Ciliegina sulla torta Roma, blitz nella notte: Pinto completa il tris
Tiago Pinto (LaPresse) – Asromalive.it

Oltre alla trattativa con la Fiorentina per Belotti, infatti, Tiago Pinto è in procinto di definire anche la partenza con la formula del prestito di Kumbulla. Due cessioni che potrebbero spalancare le porte al blitz last minute della Roma per Tommaso Baldanzi, da tempo individuato come l’innesto ideale con il quale rivitalizzare un reparto che sotto la guida di De Rossi sta vivendo una prima fase di cambiamento. Con l’Empoli i dialoghi proseguono da tempo. Sebbene fino a questo momento non sia stata ancora trovata la fumata bianca, la Roma proverà nelle prossime ore a chiudere il cerchio per portare nella Capitale il fantasista italiano.

Calciomercato Roma, stretta finale per Baldanzi: cifre e formula dell’affare

Le parti, del resto, non sono molto distanti sulla valutazione del calciatore, anzi. Si ragiona su un affare complessivo da 13-15 milioni di euro, con la possibilità di inserire qualche contropartita tecnica e una percentuale sulla futura rivendita del calciatore.

Negli ultimi giorni di mercato le trattative si moltiplicano con i club alla caccia degli ultimi colpi. Ieri giornata intensa in casa Udinese: da una parte l’affare Perez con il Napoli, dall’altra il nuovo tentativo della Juventus per Samardzic e pure Pereyra. Il Messaggero Veneto apre le pagine sull’Udinese chiarendo le situazioni di mercato. Frenata nella trattativa Perez-Napoli perchè i friulani non hanno trovato un sostituto e i campani preferiscono trattenere Ostigard.  Si è mossa verso il Friuli anche la Juve, che ha rilanciato per Samardzic proponendo un prestito oneroso a 4 milioni con obbligo di riscatto in estate a 16 più la possibilità di ingaggiare un giovane, magari con la formula della ricompra. A queste condizioni i Pozzo vorrebbero Fabio Miretti, ma la Juve sarebbe disposta a cedere Hans Nicolussi Caviglia: qui il dialogo si è arenato. Allegri vorrebbe Pereyra, ma per il Tucu l’Udinese ha chiesto 4 milioni, troppi secondo la Juventus
Tommaso Baldanzi (LaPresse) – Asromalive.it

Il nodo più importante, semmai, è rappresentato dalla formula con la quale imbastire l’affare. Oltre al rebus cessioni (che si sta lentamente risolvendo), la Roma ha dovuto fare i conti anche con il muro dell’Empoli, che fino a questo momento ha fatto trapelare la volontà di cedere Baldanzi solo ed esclusivamente a titolo definitivo o al massimo accettando un prestito con obbligo di riscatto. Secondo quanto riportato da Il Romanista, però, il muro dei toscani potrebbe essere scalfito a stretto giro di porta. La Roma, infatti, sta lavorando alacremente per trovare l’incastro giusto al punto che la chiusura della trattativa potrebbe già materializzarsi nella giornata di domani. In caso di fumata grigia, le parti si aggiornerebbero comunque in ottica estiva. Sembra essere solo questione di tempo, insomma, per il passaggi di Baldanzi alla Roma. Staremo a vedere se da qui alla chiusura ufficiale della sessione invernale di calciomercato si paleseranno gli incastri giusti.

Impostazioni privacy