Penalizzazione e inibizione cancellate: UFFICIALE, classifica riscritta

La sentenza della Corte d’Appello Federale non è tardata ad arrivare e ha delineato un nuovo capitolo della vicenda. Ribaltone ufficiale.

I colpi di scena che possono delineare ex novo una classifica non sono pochi. Quanto accorso negli ultimi anni ne è una testimonianza inequivocabile. A farne le spese in tempi e in modi diversi sono stati infatti diversi club.

Penalizzazione e inibizione cancellate: UFFICIALE, classifica riscritta
Logo FIGC (LaPresse) – Asromalive.it

L’ultima sentenza del Collegio di Garanzia del Coni, però, potrà avere un ruolo specifico non indifferente ed imprimere una nuova sterzata al loro campionato. Non tanto in termini di punti, quanto soprattutto dal punto di vista psicologico. Ci stiamo riferendo alla sentenza con la quale sono state tolte le sanzioni precedentemente inflitte dalla Corte d’Appello Federale al Varese Calcio. Il club lombardo, infatti, aveva ricevuto un punto di penalizzazione da scontare in campionato. Come se non bastasse, il presidente Stefano Amirante era stato inibito per sei mesi.

Sentenza Coni, UFFICIALE: accolto il ricorso del Varese

Il club lombardo, però, aveva già provveduto a presentare ricorso al Collegio di Garanzia dello Sport per provare a ribaltare la sentenza. Detto, fatto. Con una nota presentata sul proprio sito ufficiale, infatti, Varese ha comunicato che il ricorso presentato al Collegio di Garanzia del Coni è stato accettato.

Penalizzazione e inibizione cancellate: UFFICIALE, classifica riscritta
Figc (LaPresse) – Asromalive.it
Di seguito la nota del club, che grazie al punto recuperato sale al terzo posto del Girone A a quota 42: “Accolto il ricorso del Varese. Città di Varese comunica con soddisfazione che il ricorso presentato al Collegio di Garanzia del Coni dal difensore Avvocato Giuseppe Rosati, in merito al punto di penalizzazione in classifica per il club e ai sei mesi di inibizione a Stefano Amirante, è stato accettato”.
Impostazioni privacy