Nuovo DS Roma, fuori uno: i Friedkin l’hanno “tagliato”

Le mosse della Roma si orientano tra campo e mercato. Gli spifferi legati al nuovo DS continuano a tenere banco: la prima decisione dei Friedkin è arrivata.

Archiviata la gara con l’Inter che, come prevedibile, ha offerto spunti molto interessanti, la Roma si proietta ai prossimi impegni ufficiali con la volontà di ritagliarsi un ruolo da protagonista. Sia in campionato che in Europa League la compagine di De Rossi continuerà a giocarsi le sue carte. Nel quartier generale giallorosso, però, a caracollare l’attenzione mediatica è sempre il toto nome in merito all’erede di Tiago Pinto.

Nuovo DS Roma, fuori uno: i Friedkin l'hanno "tagliato"
Friedkin (LaPresse) – Asromalive.it

Dopo l’addio dell’ex general manager portoghese, che ha deciso di chiudere anzitempo la sua esperienza nella Capitale, i Friedkin sono al lavoro per ufficializzare il nuovo DS in tempi relativamente brevi. Sondato già nelle scorse settimane, il profilo di Modesto sembra essere quello che più intriga la proprietà a stelle e strisce della Roma che, comunque, non hanno ancora sciolto le riserve. Sponsorizzato soprattutto dalla CEO Lina Souloukou, Modesto è balzato in pole position nella lista giallorossa per il nuovo direttore sportivo che si preannuncia ancora piuttosto nutrita.

Roma, dall’Inghilterra: “Mitchell non sarà il nuovo DS dei giallorossi”

A non farne più parte, almeno stando alle ultime indiscrezioni che trapelano dall’Inghilterra, sarebbe ora Paul Mitchell. Proveniente dalla sfera Red Bull, l’ex dirigente del Tottenham sembrava essere uno dei profili più credibili per il dopo Pinto. Nelle ultime settimane, però, non sono stati approfonditi i contatti tra le parti al punto che i Friedkin avrebbero già maturato la decisione finale.

Secondo quanto evidenziato dal giornalista inglese Ben Jacobs, infatti, Mitchell non sarebbe più in corsa per subentrare a Pinto e diventare il nuovo direttore sportivo della Roma. Sebbene non siano stati svelati i motivi alla base della scelta della proprietà giallorossa, Jacobs ha spiegato come i Friedkin non abbiano alcuna intenzione di affondare il colpo per il dirigente inglese.

Impostazioni privacy