De Zerbi al posto di Thiago Motta: colpo di scena Juventus

Non accennano a placarsi le voci riguardanti il futuro della panchina della Juventus dopo l’esonero di Max Allegri

Sebbene fosse ormai nell’aria, la notizia dell’esonero di Allegri ha movimentato in maniera frenetica le ultime ore in casa Juventus. Una scossa tellurica che molto probabilmente non finirà con il comunicato ufficiale diramato dal club bianconero.

De Zerbi al posto di Thiago Motta: colpo di scena Juventus
De Zerbi (LaPresse) – Asromalive.it

In attesa di capire quali saranno i prossimi sviluppi tra la Juve e Allegri, l’area tecnica bianconera è già al lavoro per tracciare i primi passi in vista della prossima stagione. L’esonero di Allegri è stato solo la punta dell’iceberg di un movimento di rinnovamento molto più profondo. La scelta del nuovo tecnico, però, potrebbe tingersi improvvisamente di giallo. Non è un mistero, infatti, che la Juve abbia individuato in Thiago Motta il profilo principale al quale consegnare le redini della panchina della “Vecchia Signora”. Secondo quanto evidenziato da Sandro Sabatini con un video apparso sul suo profilo YouTube, però, quello dell’allenatore del Bologna non sarebbe l’unico profilo monitorato dalla Juventus.

Juventus, non solo Thiago Motta: anche De Zerbi per il dopo Allegri

Secondo quanto evidenziato da Sabatini, infatti, dopo l’addio ufficiale al Brighton non è escluso che De Zerbi possa ritornare ad essere un profilo credibile in ottica Juventus. L’ex tecnico del Sassuolo sarebbe infatti uno dei tre candidati vagliati in tempi e in modi diversi da Giuntoli.

De Zerbi al posto di Thiago Motta: colpo di scena Juventus
Thiago Motta (LaPresse) – Asromalive.it

Di seguito uno stralcio del video di Sabatini: “Ma è sicuro che Thiago Motta andrà alla Juventus? No, l’allenatore lo ha detto anche in conferenza stampa. Non ha firmato, non ha deciso e non si è accordato con nessuno e allora in attesa di sapere cosa si verificherà nel corso dell’incontro tra allenatore e presidente è giusto dare il piano B della Juventus.

Sabatini ha dunque continuato: “A febbraio, quando Giuntoli aveva deciso di concludere l’esperienza di Allegri sulla panchina bianconera, aveva preso in considerazione tre profili. Uno, offerto, Fonseca. L’altro Thiago Motta che resta favorito; la terza opzione è De Zerbi, che si è liberato dal Brighton. Si è parlato di Bayern che, però, non prenderà allenatori italiani”.

Impostazioni privacy