Derby in Europa League e doppio avviso UFFICIALE Roma

Derby immediato con la Lazio in Europa League, UFFICIALE: ecco il nuovo format e le avversare da evitare.

La sconfitta del Castellani ieri sera ha assunto un sapore non poco amaro per tifosi e allenatore, certamente già delusi dalla chiosa stagionale impressa anzitempo dall’Atalanta, la cui vittoria sul Torino aveva già prima del fischio di inizio in terra toscana impedito alla Roma di sperare ancora in un piazzamento alla prossima Champions League. Tanti i fattori di delusione per una gara che aveva una valenza non cruciale per la classifica ma per la quale De Rossi aveva chiesto massima dedizione e impegno.

Roma Europa League
Daniele De Rossi e Igor Tudor (Lapresse) – asromalive.it

Non che questi siano mancati, ma le parole del delusissimo tecnico, che ha lasciato intendere di dover tracciare una strada che permetta di diventare grandi e ambire a risultati importanti, lavorando sulla tattica ma non solo, risuonano certamente come monito per un percorso che, dopo la fase momentanea di traghettamento, si appresta ad entrare nel vivo nelle prossime settimane. La Roma, anche quest’estate, non potrà affidarsi agli introiti Champions e affronterà la campagna acquisti con l’obiettivo di migliorare di parecchio il rendimento in campionato, parallelamente all’attenzione che si cercherà d rivolgere all’Europa League anche nella stagione a venire.

Derby Roma-Lazio e avversarie da evitare, ecco la nuova Europa League

In una costante europea che, seppure ai due livelli ‘cadetti’, ha visto la Roma quasi sempre arrivare in fondo e distinguersi per risultati importanti, va segnalata la variante che, dal prossimo anno, contraddistinguerà l’Europa League, alla luce dei cambiamenti Uefa nelle competizioni europee. Nei sorteggi non avrà più valenza la divisione per ranking, con la messa in atto di un girone con trentasei squadre, ognuna delle quali giocherà in casa otto gare.

Roma Europa League
Gianluca Mancini gol Roma-Lazio 20240527 – asromalive.it

La Roma entrerà di diritto tra le otto teste di serie, insieme a Manchester United (qualificatosi dopo a vittoria dell’FA Cup), Tottenham, Porto e, forse, l’Eintracht. A queste si aggiungerà la vincitrice della Conference; le prime otto classificate nel girone accederanno agli ottavi, le rimanenti passeranno per i playoff. In attesa dei preliminari della competizione, si ha già la certezza che non potranno, per la prima volta, retrocedere le squadre dalla Champions League.

Da segnalare la presenza dell’Athletic Bilbao, nel cui stadio si giocherà la finale, oltre che la Real Sociedad già incontrata un anno e mezzo fa. In base all’esito della finale di Champions tra Real e Borussia, poi, anche il su citato Eintracht potrebbe entrare nella competizione, insieme al già certo qualificato Hoffenheim. Porto, Lione, Nizza e Az-Alkmaar sono già qualificate, così come una Lazio che potrà frapporsi sul cammino dei giallorossi a partire dalla fase a eliminazione diretta.

Per quanto riguarda la data del sorteggio che interessa maggiormente la Roma, ossia del ‘campionato europeo’ a trentasei squadre, questa è fissata al 29 agosto.

Impostazioni privacy