Roma Calcio » AS Roma News » Interviste Esclusive » Roma – Bologna, Taddei: “non abbiamo espresso al meglio il nostro gioco”

Roma – Bologna, Taddei: “non abbiamo espresso al meglio il nostro gioco”

Il terzino giallorosso commenta il match pomeridiano contro il Bologna finito in pareggio

Il terzino giallorosso Taddei (Getty Images)

ROMA TADDEI LUIS ENRIQUE SERIE A ROMA – BOLOGNA / ROMA – Rodrigo Taddei, terzino giallorosso, ha lasciato le seguenti dichiarazioni in un’intervista dove dice la sua sul match di oggi pomeriggio contro il Bologna finito in pareggio:

Una partita brutta, primo tempo Roma prevedibile, dovevamo vincere

Partita brutta non abbiamo espresso al meglio il nostro gioco, primo tempo bloccato, il secondo tempo siamo usciti ma non siamo stati fortunati, i 3 punti erano il nostro obiettivo

Non si riesce a trovare continuita’

Le squadre che affrontiamo sono preparate, oggi il Bologna aveva 5 in area di rigore, non è detto che la Roma vince ovunque 4 o 5 a 0. Ci saranno sempre partite difficile, noi dobbiamo uscire da questa situazione che non riusciamo a giocare quando siamo marcati a uomo

Sembra che hanno capito il nostro gioco, non ci fanno uscire palla al piede dalla difesa

E’ difficile, però abbiamo sempre voluto giocare palla a terra. Nel secondo tempo lo abbiamo fatto di più ma non abbiamo finalizzato

La squadra atleticamente sta bene

Chi ha seguito la partita ha visto che abbiamo corso 90 minuti, non è semplice giocare contro chi ha 5 nell’area di rigore e va solo in contropiede. Il Bologna ha fatto questo tutta la partita

Ci vorra’ più velocita’ nell’uscire palla al piede o ci puo’ essere un nuovo modo di giocare

No, il tipo di gioco sarà sempre lo stesso, ma si deve accelerare la situazione, cercheremo di dare più alternative a chi ha il pallone

Stekelenburg portiere straordinario, si e’ ambientato

Una grande sicurezza, ti da tranquillità giocare con un portiere del genere, anche Juan e Heinze sono giocatori con un grande bagaglio, dei nazionali, danno tranquillità. Però dobbiamo dare una mano tutti, solo loro 3 non possono fare miracoli, dobbiamo riequilibrare la squadra, tutti che difendono e tutti che attaccano

Il dispiacere di oggi è che le altre concorrenti non hanno fatto punti

Il dispiacere è di non aver fatto il nostro compito, volevamo far 3 punti sul nostro campo ma questo è il calcio italiano, uno dei più difficili del mondo, tutte le squadre studiano tatticamente l’avversario e anche le meno grandi mettono in difficoltà le grandi”.

Andrea Tocci