Roma Calcio » AS Roma News » Interviste Esclusive » Roma-Cesena, Interviste post partita: Luis Enrique a Sky

Roma-Cesena, Interviste post partita: Luis Enrique a Sky

Luis Enrique ai microfoni di Sky

Luis Enrique

ROMA CESENA POST PARTITA LUIS ENRIQUE / WEB – L’allenatore della Roma viene intervistato da Sky per commentare la bellissima vittoria dei suoi giocatori.

Luis Enrique a Sky

L’hanno chiamata per questo: è questo il suo calcio?

Non è il mio calcio, ma il calcio che piace a qualsiasi allenatore. Il calcio che diverte e ti fa vincere le partite.

Come mai tanta differenza tra la partita di Catania e quella di oggi?

Oggi la partita è sembrata facile, siamo stati quasi perfetti, ma il Cesena è una squadra ottima, ha la sua qualità in fase offensiva. Ma il risultato è stato giusto.

E’ una coincidenza che Totti è tornato al gol cambiando posizione?

Il gioco è più facile parlando ogni giorno di cosa vogliamo. Tutti sanno che Francesco è un giocatore di una qualità diversa. Oggi l’ha fatto due volte, può arrivare al gol quando vuole

Avete festeggiato Totti nello spogliatoi per i 211 gol?

I numeri parlano da soli. Sono numeri da campione. Per l’allenatore è un giocarore di riferimento. Ma non facciamo nessuna festa, martedì c’è la partita con la Juve e può essere una buona occasione per dimostrare quello che stiamo facendo.

Dopo firenze la squadra è cambiata totalmente. Cosa è cambiato?

E’ una domanda da un milione di euro. Io ho contuinuato a fare il mio lavoro, non è facile per un allenatore straniero far capire ai giocatori come fare il gioco. E’ normale, la strada è così. Non iniziare bene ti dà la speranza di andare meglio. Ma fin dal primo ho visto la voglia dei giocatori di fare quello che ho proposto. Lavoriamo sempre cercando di avere una identità e di sapere quello che vogliamo fare.

Bilancio del girone di andata. Questa è la squadra che sperava di vedere questa estate o ci sono delle cose da migliorare?

No, c’è da migliorare! La squadra oggi è stata a un livello altisismo; è merito dei calciatori che hanno fatto il loro lavoro al 100%.

Sara Mascigrande