Roma Calcio » AS Roma News » Roma – Parma, Le pagelle dei giallorossi

Roma – Parma, Le pagelle dei giallorossi

Borini mattatore dell’incontro, preziosi come sempre De Rossi e Pjanic

Roma - Parma 1-0

ROMA PARMA LE PAGELLE DEI GIALLOROSSI / ROMA – La Roma batte di misura il Parma di Roberto Donadoni. Partita non esaltante quella dei ragazzi di Luis Enrique, bravi comunque nel gestire il vantaggio iniziale siglato da Borini e a raccogliere così 3 punti preziosi in chiave Champion League. Di seguito le pagelle dei giallorossi scesi in campo:

STEKELENBURG 6: Il portierone olandese viene chiamato in causa poche volte, ma quando c’è da sventare qualche pericolo gialloblu è sempre molto attento. Ottima la risposta sul tiro dell’ex Okaka all’8′ del secondo tempo. Gioca sempre bene con i piedi  e copre ogni spazio nella propria area di rigore.

ROSI 6: Partita di sostanza la sua. Scende con facilità lungo la fascia di propria competenza, sopratutto nel primo tempo. Ma è  poco incisivo al momento del cross o sotto porta.

HEINZE 6.5: L’argentino conferma l’ottimo stato di forma visto nelle ultime settimane. Chiude sempre bene su Giovinco, l’unico dei gialloblu a poter impensierire la retroguardia giallorossa.

JUAN 6.5: Rende difficile la vita a Palladino prima e a Okaka poi. Il brasiliano vince ogni contrasto e in più occasioni si rende pericoloso perfino nell’aera avversaria.

TADDEI 6.5: Nel primo tempo si occupa più della parte difensiva che di quella offensiva. Corre dall’inizio alla fine, contribuendo in modo decisivo a spegnere sul nascere le avanzate della squadra di Roberto Donadoni.

GAGO 6.5: Più avanzato nella prima frazione di gara, poi centrale puro nel secondo tempo. L’argentino offre sostanza e qualità recuperando un’infinita di palloni e servendo, tra l’altro, l’assist vincente per il goal di Borini.

DE ROSSI 7: Il gioco di Luis Enrique spesso e volentieri dipende proprio da lui. La sua presenza in campo è una garanzia per qualsiasi reparto. Corre in ogni zona del campo, recupera palloni ed imposta sempre l’azione della propria squadra.

PJANIC 6.5: Poche le giocate da stroppicciarsi gli occhi, il bosniaco offre comunque un partita di grande concretezza. Vederlo giocare è sempre un piacere.

BORINI 8: Corre dall’inizio alla fine lungo la fascia destra e in più occasioni si rende pericoloso anche per vie centrali. Bellissimo il diagonale con cui al 26′ del primo tempo gela Mirante, regalando così i 3 punti ai giallorossi.

TOTTI 6: Come sempre gioca in funzione della squadra. Oggi il capitano è meno brillante di altre volte, ma il proprio contributo è comunque prezioso ai fini del risultato.

OSVALDO 5: L’italo-argentino torna titolare dopo il lungo infortunio. Si vede che ha una gran voglia di tornare al goal, ma lo stato fisico non ottimale lo condiziona ancora.

dal 24′ del secondo tempo LAMELA 5: Ha a disposizione circa 20 minuti per chiudere i giochi, l’argentino però non riesce ad incidere.

dal 34′ del secondo tempo MARQUINHO sv: 15 minuti, compreso il recupero, non possono bastare per giudicare la prestazione del brasiliano. Sul finire della partita ha l’occasione per segnare il 2-0 nonché il suo primo goal in giallorosso, ma Mirante è attento e respinge in angolo.

Dal 43′ BOJAN sv: 6 minuti a sostegno dei compagni. Si fa murare un tiro dal limite.

LUIS ENRIQUE 6.5: I tre punti sono la cosa più importante. Punta forte sul giovane Borini e il risultato gli dà senza alcun dubbio ragione.

Marco Decrestina