Roma Calcio » AS Roma News » Interviste Esclusive » Roma-Napoli, Baldini: “Prendetevela con me”

Roma-Napoli, Baldini: “Prendetevela con me”

Il dg continua a difendere l’allenatore asturiano nonostante le contestazioni

Franco Baldini

ROMA NAPOLI BALDINI SKY / WEB – Il direttore sportivo Franco Baldini ai microfoni di Sky.

Cosa è accaduto?

(Si rivedono le immagini, ndr), In Tribuna, qualcuno mi ha chiesto se Luis Enrique va via, e gli ho risposto che piuttosto vado via Ripeto, Luis Enrique è il nostro allenatore. La squadra ha fatto il più bel primo tempo di tutta la stagione, poi l’ambiente mette pressione e la squadra ha avuto paura di vincere dando al Napoli la possibilità divenire fuori. Hanno ottenuto il gol del pareggio, teniamo conto del gol.

Il tu per tu di Totti con la Sud?

I giocatori ci hanno messo la faccia e si sono andati prendere quello che capitava fischii e pochi applausi. Hanno fatto bene.

Lei ha detto che Luis Enrique non si tocca.

Infatti, prendetevela con me. Il tipo di gioco, come li ha messi in campo, ha dato dimostrazione di avere un’idea di gioco, siamo noi ad non avergli fornito gli elementi giusti. La squadra verrà costruita anno per anno. La conduzione ha tante pecche e Luis Enrique merita la Roma e un’altra stagione per dimostrare il suo valore. E’ facile proteggere Luis Enrique perchè selo merita. Noi crediamo fermamente in lui.

Anche i giocatori parlano tutti bene di lui. Il progetto al di là dei risultati è iniziato nel migliore dei modi.

Non solo i giocatori, che è anche scontato, ma anche gli avversari e le squadre che incontriamo. Ci dicono di continuare di questo passo:o sono tutti laziali o c’è un fondo di verità.

Si è vista una Roma che ha saputo reagire e è stato un bel giorno per la Roma.

E’ vero, capita spesso.

Totti  è sempre fondamentale.

Totti è sempre disponibile e di aiuto. Un giorno, spero lontano dovremo farne a meno, ma finchè gioca è troppo importante.

Luis Enrique vuole continuare la sua esperienza a Roma?

Sì. E’ molto provato perchè è la sua prima esperienza da allenatore, ma abbiamo rimandato a fine campionato l’analisi e la soluzione dei problemi. Sono contento di questo incontro.