Roma Calcio » AS Roma News » Roma-Napoli, Mazzarri: “Non mi fido della crisi dei giallorossi”

Roma-Napoli, Mazzarri: “Non mi fido della crisi dei giallorossi”

Il tecnico toscano: “Totti? Fa sempre la differenza, felice che manchi De Rossi”

L'allenatore del Napoli, Walter Mazzarri

ROMA NAPOLI CONFERENZA STAMPA MAZZARRI / WEB – A poco più di 24 ore dalla sfida contro la Roma, il tecnico del Napoli, Walter Mazzarri, ha incontrato i giornalisti nella consueta conferenza stampa pre-partita. Ecco le dichiarazioni dell’allenatore:

Sulla vittoria con il Lecce?
“Le partite si basano anche sugli episodi, a Lecce il vantaggio immediato ci ha aiutato, non è andata così ad esempio a Roma contro la Lazio, dove abbiamo inseguito per gran parte della partita ed alla fine abbiamo pagato”.

Sulla Roma?
“Diffido della sua crisi, è una squadra giovane ed in quanto tale passa velocemente da momenti buii a partite di livello. Ha un campione come Totti che fa la differenza, sono felice dell’assenza di De Rossi. E’ una squadra con valori assoluti”.

Siete in un momento di calo?
Ha sicuramente influito l’eliminazione subita dal Chelsea, sopratutto sul morale della squadra. Credevamo di poter passare il turno, abbiamo pagato la serata di Londra. Aggiungo che ogni squadra, all’interno di una stagione, può attraversare momenti positivi e meno felici”.

Luis Enrique?
“Non metto bocca su cose che non conosco alla perfezione, dico solo che lo ritengo una persona seria e credibile. Il clima di contestazione a Roma? Sarà la partita e i suoi episodi a decidere il tutto, non dobbiamo dare possibilità alla Roma di fare il suo gioco, è una squadra che ha nelle corde la possibilità di far male”.

Sulla corsa al terzo posto?
“I bilanci li tireremo alla fine, l’annata va valutata complessivamente e non soltanto in relazione al campionato. In Champions abbiamo stupito tutti, c’è la finale di Coppa Italia. Daremo il massimo nelle quattro partite che restano da qui alla fine del campionato, la vittoria di Lecce ci ha dato serenità”. 

Lavezzi giocherà?
 “Ieri ha fatto il primo allenamento dopo l’infortunio, oggi valuterò le condizioni”.

Perché il ritiro?
“Cerco di portare il Napoli più in alto possibile, ho scelto il ritiro qui a Roma per evitare un gran numero di viaggi e stare più vicino possibile alla trasferta che ci attende. E’ fondamentale la tenuta fisica nel calcio moderno, se la squadra corre arrivano i risultati, e quindi essere coperti in fase passiva e propositivi nella fase attiva del gioco; Dzemaili in merito è una pedina importante”.

Massima attenzione con la Roma…
“Il Napoli sta bene ma non si può mai stare tranquilli, domani è una partita complessa, come al solito la più importante perchè la prossima. La stiamo preparando al meglio perchè è una tappa fondamentale”.

Su Guardiola:?
“Indiscrezione dimissioni Guardiola? Non commento solo indiscrezioni”.