Roma Calcio » AS Roma News » Interviste Esclusive » Roma, Totti: “Appartengo a questa maglia. Spero di giocare fino a 40 anni”

Roma, Totti: “Appartengo a questa maglia. Spero di giocare fino a 40 anni”

Il capitano giallorosso: “Il mio trofeo preferito? Lo scudetto, senza esitazione”

Il capitano della Roma, Francesco Totti (Getty Images)

ROMA INTERVISTA TOTTI / WEB – Il capitano della Roma, Francesco Totti, ha rilasciato una lunga intervista per il portale Fifa.com. Il numero dieci capitolino ha parlato del rapporto con i colori giallorossi e del nuovo progetto targato Luis Enrique:

Totti e la Roma
“Anche se ho avuto diverse possibilità di lasciare, ho sempre detto che ho solo voglia di indossare la maglia di un club nella mia carriera. Non riesco a immaginarmi con altri colori. Inoltre, non so come avrei potuto spiegarlo ai miei figli. L’amore ha la precedenza su tutte le offerte che ho avuto, e sono felice con la mia decisione.Per me significa più di vincere un Pallone d’Oro. Ho ancora due anni sul mio contratto e se riesco a rimanere nella stessa forma fisica, spero ancora di giocare fino all’età di 40 anni. 
Per ora, però,  è tutta una speculazione. Finché mi sentirò in forma e utile alla squadra, continuerò a vestire la maglia con grande orgoglio. Quando non mi sentirò più nelle condizioni giuste, sarò il primo a chiamarmi fuori. Io credo nelle mie potenzialità. La cosa importante è fare ciò che è necessario per rimanere in condizione – per vivere una vita sana e comportarsi come un vero professionista “.

Sul nuovo corso di Luis Enrique
“E ‘normale non essere felici quando non si gioca. Ma ho sempre fatto io a disposizione per aiutare la squadra. E quando ho giocato, non ho fatto troppo male, e l’allenatore ha iniziato a prendermi più in considerazione.  Ho sempre detto che quando ci sono cambiamenti, ci vuole un po ‘di tempo per ogni cosa a venire insieme.  L’obiettivo del coach è quello di portare una nuova mentalità in Italia. Mi piace il suo sistema di gioco e sono sicuro che presto si rivelano essere un successo “.

Sul trofeo preferito tra Coppa del Mondo e scudetto
 ”Lo scudetto con la Roma, senza esitazione. E ‘una gioia che non può essere eguagliata. “