Roma Calcio » AS Roma News » Interviste Esclusive » Roma, Paolo Rossi: “A me piaceva Spalletti, ma ora bisogna voltare pagina”

Roma, Paolo Rossi: “A me piaceva Spalletti, ma ora bisogna voltare pagina”

L’ex calciatore e campione del mondo, intervistato in esclusiva da Il Romanista, parla della stagione giallorossa e del prossimo futuro

Luciano Spalletti ai tempi della Roma

ROMA INTERVISTA PAOLO ROSSI / WEB – “A me pare che il famoso progetto tecnico  di cui si parla tanto, sia miseramente fallito. Avevano scommesso tutto su Luis Enrique il quale non è proprio riuscito a legare sia con la squadra che, mi sembra, con la città. Si pensava di poter ripetere l’esperimento di Barcellona ma, diciamo la verità, della squadra di Guardiola, non si è vista neppure l’ombra“. Così l’ex campione del mondo Paolo Rossi, intervistato in esclusiva dal quotidiano Il Romanista“Però è impensabile credere che la nuova proprietà americana, la quale mi pare ambiziosa e di grandissimo spessore – ha proseguito – non abbia già individuato le correzioni giuste da apportare. La Roma quest’anno ha incassato una valanga di gol. La fase difensiva è sembrata latitante“. Eppure per Pablito non tutto è da gettare: “Sono usciti fuori, in senso positivo, alcuni giocatori veramente interessanti . Mi riferisco  a Lamela, Borini, Bojan, Osvaldo, Pjanic, Gago, che però devono ancora raggiungere la piena maturazione”. Infine un vero e proprio omaggio: “A Luciano Spalletti, che considero un grande allenatore. A me piaceva molto la sua Roma, spettacolare e concreta, ma ora è necessario voltare decisamente pagina”.