Roma Calcio » AS Roma News » Serie A, I risultati del pomeriggio

Serie A, I risultati del pomeriggio

Nelle partite pomeridiane, la Juventus batte l’Atalanta, il Milan in rimonta supera il Novara e pareggio tra Fiorentina e Cagliari

Alessandro Del Piero saluta la "sua" Juve

ANTICIPI SERIE A DOMENICA / ROMA – L’ultima giornata di serie A inizia con tre incontri pomeridiani alle 15. Quest’anno nemmeno l’ultima giornata di campionato ha visto la contemporaneità degli incontri in quanto la maggior parte dei risultati sono stati raggiunti. E’ la giornata della festa del 28esimo scudetto della Juventus e degli addii di alcuni grandissimi del calcio nostrano, con Del Piero che saluta i bianconeri allo Juventus Stadium; Inzaghi, Nesta, Seedorf, Gattuso e Van Bommel lasciano il Milan.
Proprio Del Piero e Inzaghi lasciano la firma sui rispettivi incontri con una rete a testa.

Juventus-Atalanta 3-1: la partita è una formalità ed ha solo una ragione statistica, far concludere il campionato alla squadra di Conte senza subire nessuna sconfitta. La partita va subito in discesa: Borriello con un tacco libera Morrone che trova l’angolino. Al 28esimo è festa bianconera: da dentro l’area Del Piero calcia di destro, leggera deviazione e gol per la bandiera della Juventus prepensionata da Agnelli. Nel secondo tempo solo due emozioni: prima la sostituzione di Del Piero che ha salutato lo stadio ricevendo una lunghissima standing ovation e negli ultimi minuti di gioco l’Atalanta accorcia le distanze grazie ad una autorete dell’ex laziale Lichtsteiner. In pieno recupero la Juventus riceve un rigore che viene realizzato da Barzagli appena entrato ed invocato a gran voce dal pubblico
Milan-Novara 2-1: match senza motivazioni, ma importante solo per i saluti. Al 20esimo del primo tempo è il Novara a mettere la testa avanti: sugli sviluppi di un calcio piazzato la palla giunge al difensore Garcia che libero insacca in rete. Per una reazione vera e propria bisogna aspettare il secondo tempo, quando il Milan sale di tono e grazie all’assist di Cassano per Flamini, che alla seconda presenza stagionale trova il bersaglio grosso. Al 68′ entra Inzaghi che prova in tutti i modi a salutare con una rete. E riesce nell’intento al 37′ superando Fontana e ricevendo l’ovazione del San Siro.
Fiorentina-Cagliari 0-0: Partita che non aveva niente da dire, è terminata a reti inviolate. Sia Cerci ed Oliveira da una parta che Nenè e Thiago Ribeiro dall’altra non sono riusciti a mettere il sigillo sulla partita. Nonostante le reti siano restate bianche, il ritmo è stato alto ma senza occasioni straordinarie. Si chiude così un anno orribile per la Fiorentina, mentre il Cagliari ottiene un’altra salvezza relativamente tranquilla.

Sara Mascigrande