Roma Calcio » AS Roma News » Interviste Esclusive » Primavera, Nico Lopez: “Per i gradoni… non è un problema”

Primavera, Nico Lopez: “Per i gradoni… non è un problema”

Desidesoroso di compiere il grande salto nel calcio che conta, l’attaccante parla del futuro e della sua esperienza in giallorosso

Nico Lopez

PRIMAVERA NICO LOPEZ / WEB – L’obiettivo è la prima squadra. Nella nuova Roma che dà spazio ai giovani sta sgomitando per esserci. Si parla di Nico Lopez, attaccante Primavera spera di avere la sua occasione con Zeman, uno che i talenti li sa valorizzare al massimo.

Il sito tuttomercatoweb.it ha intervistato il calciatore uruguiano.

Alla Roma ho trovato un gruppo meraviglioso, sono contento per quanto ho fatto. Ho giocato quattordici partite e fatto diciassette gol. Ora mi sento pronto per la prima squadra“.

Anche per allenarsi sui gradoni?
Mi dicono che Zeman è un grande allenatore. Mi dicono che è un grande allenatore a cui piace far giocare bene le squadre e soprattutto lanciare i giovani. Sono fiducioso e per i gradoni… non è un problema. In Uruguay si fa questo tipo di lavoro, ci sono abituato. E poi per giocare in prima squadra non avrei problemi a fare allenamenti duri“.

Con chi ha legato di più?
Soprattutto con gli argentini: da Burdisso a Gago fino ad Heinze. E Lamela, che è fortissimo“.

Gago potrebbe non giocare con lei, il prossimo anno.
Vorrei che restasse, è un grande giocatore. Ma non decido io“.

Che obiettivo avrà la nuova Roma?
L’obiettivo primario deve essere lo Scudetto, ma entrare in Champions può essere importante“.

E lei?
Voglio giocare nella Roma, una grande squadra che mi sta facendo vivere un sogno. Però se non dovesse esserci la possibilità nell’immediato, valuterei un prestito, sempre in serie A“.

Dispiaciuto per l’addio di Luis Enrique?
A Trigoria l’ho visto lavorare molto. Personalmente mi hanno aiutato molto alcuni componenti del suo staff, soprattutto lo psicologo e il traduttore“.

Ora c’è Zeman.
Mi aspetto di lavorare molto, magari anche giocare un po’ di partite. Sono fiducioso, possiamo fare bene“.

Capitolo mercato: e se arrivasse Hernandez?
Magari. È un grande giocatore e una grande persona, ovvio che mi piacerebbe giocare insieme a lui. E magari anche con Ramirez (sorride, ndr)“.