Roma Calcio » AS Roma News » Roma, Colomba: “Juventus? Osvaldo ha qualità tecniche e fisiche, può giocare ovunque”

Roma, Colomba: “Juventus? Osvaldo ha qualità tecniche e fisiche, può giocare ovunque”

L’ex tecnico di Parma e Bologna conosce bene l’attaccante

Franco Colomba

ASROMA COLOMBA SU OSVALDO / ASROMALIVE.IT – L’ex tecnico del Parma Franco Colomba è stato intervistato dalla redazione del portale ilsussidiario.net in merito alle voci di mercato che vorrebbero la Juventus interessata a Osvaldo e all’esperienza bolognese del giocatore, col suo carattere fumantino già allora:

Mister, Osvaldo alla Juventus è al momento solo un’ipotesi, ma tecnicamente ci starebbe?

“Sotto il profilo tecnico e fisico Osvaldo può stare in qualunque squadra del campionato italiano, che sia la Juventus o un’altra. Ha tutte le qualità che servono, è dotato da tutti i punti di vista, non gli manca nulla: può andare a giocare ovunque“.

Perciò lo vedrebbe bene come prima punta di fianco a Vučinić?

“Può fare quello che vuole, è un giocatore che ha tecnica e fisicità. E’ rapido nell’esecuzione e forte di testa. E’ una punta centrale, ma può svariare in altre zone del campo. Un ottimo giocatore”.

Si dice che Zeman voglia farlo giocare sull’esterno…

“Certo, è un giocatore che si adatta: è più bravo di altri a giocare sull’esterno, pur essendo lui un centrale. Però può giocare anche defilato, avendo le qualità per farlo”.

Quando lo ha allenato a Bologna ha mai avuto problemi nel gestirlo?

“Io a Bologna l’ho avuto 3 anni fa: era un ragazzo. Ora è maturato e ha fatto le sue esperienze: credo che gli sia servito un po’ tutto”.

Con lei giocava poco: si è mai lamentato?

“Avevo giocatori maturi in quella squadra, tendevo a far giocare Di Vaio, Zalayeta e Adaílton. Lui era l’immediato rincalzo di questi tre ma non ci voleva stare, probabilmente anche giustamente”.

Come mai?

“Lui guardava a se stesso e non alla squadra, quando sei giovane è normale: pensava a sé, e dal suo punto di vista quindi pensava di dover essere il titolare. Invece io, visto che ci dovevamo salvare dalle ultime posizioni nelle quali ci trovavamo, avevo bisogno di calciatori di esperienza”.

Come è andata a finire?

“Che Osvaldo ha scelto di andare via e ha chiesto di essere ceduto. Alla fine è andata bene a entrambi: io sono riuscito a salvarmi facilmente, lui ha fatto carriera come era giusto che accadesse”.