Roma Calcio » AS Roma News » Roma, non c’è sintonia tra Zeman e staff medico

Roma, non c’è sintonia tra Zeman e staff medico

Per il tecnico l’infortunio di Destro non era così grave

Mattia Destro non ci sarà contro il Genoa

ASROMA SINTONIA ZEMAN STAFF MEDICO NO / ASROMALIVE.IT – «Destro? Per me non è una cosa grave. Potrebbe tornare in pochi giorni, ma è una mia sensazione, per la conferma bisogna sentire i medici…». Il boemo la butta lì, e la frase – l’unico passaggio della conferenza stampa in cui si è parlato dell’infortunio dell’attaccante – rimane sospesa a mezz’aria, tutta da interpretare. Il tecnico giallorosso è sembrato sorpreso del forfait dell’ex giocatore del Siena, visto che l’infortunio del giorno precedente sembrava di poco conto e da Trigoria si professavano ottimisti sulla sua presenza per Genova. Da qui a dire che si tratta di un infortunio diplomatico ce ne passa, ma il dubbio deve aver attraversato la mente di qualcuno. Destro ieri si è sottoposto solamente a fisioterapia e degli accertamenti per valutare l’entità del suo problema muscolare saranno fatti (sempre che ce ne sia bisogno) solo domani, cioè tre giorni dopo lo stop che c’è stato venerdì. L’attaccante, quando si è reso conto dell’infortunio, è uscito molto contrariato dal campo di Trigoria.

Ciò non toglie però che, soprattutto per quanto riguarda la valutazione dei guai fisici e relativi tempi di recupero, a Trigoria non sembra esserci molta sintonia tra chi ha il dovere di decidere. Più di qualche giocatore pensa che gli eccessivi carichi di lavoro, soprattutto in periodo di partite ravvicinate, possa essere rischioso dal punto di vista degli infortuni. Zeman, da parte sua, è convinto che certi tipi di problemi fisici nel calcio ci sono sempre stati e sempre ci saranno. tutto normale, insomma. Anche un altro attaccante è stato costretto a saltare il Genoa per infortunio. Si tratta del giovane ivoriano Junior Tallo, anche lui bloccato alla vigilia della trasferta per un guaio al polpaccio. Tallo, vista anche l’assenza di Destro, sarebbe stato convocato sicuramente da Zeman, a dispetto delle ultime volte in cui era stato lasciato a casa perché considerato centravanti e quindi non sarebbe stato impiegato con Osvaldo e Destro prima di lui.