Roma Calcio » AS Roma News » Stadio, Calzetta (pres. XII municipio): “Importante passo avanti per tutto il paese”

Stadio, Calzetta (pres. XII municipio): “Importante passo avanti per tutto il paese”

Il presidente del XII municipio parla del nuovo stadio

Nuovo stadio

Nuovo stadio

CALZETTA STADIO / ASROMALIVE.IT – Pasquale Calzetta, Presidente del XII Municipio, ha parlato del nuovo stadio dell’As Roma che sorgerà a Tor di Valle: “Credo sia un fatto importante per la città perchè può essere un’occasione di riqualificazione sia di carattere sportivo che sociale. Le problematiche? Alla richiesta di un pre-parere, abbiamo detto che ci sono alcuni interventi imprescindibili che devono essere fatti e che noi abbiamo evidenziato: la questione del depuratore Acea che già oggi è un problema. Poi c’è l’aspetto infrastrutturale sia su ferro che su gomma: la stazione metro Tor di Valle va riqualificata e potenziata, mentre sulla via Ostiense vanno trovate soluzioni che possano sopportare l’arrivo di tante persone. Bisogna assolutamente pensare al sistema infrastrutturale. L’altro aspetto che abbiamo evidenziato è la tutela dell’asse del Tevere, perchè li c’è l’area che è a ridosso dell’ansa. Questi punti devono essere imprescindibili nella stesura del progetto. Credo che queste problematiche siano state già recepite, perchè noi abbiamo dato queste indicazioni già sette/otto mesi fa; mi aspetto che nel progetto ci siano risposte alle esigenze del territorio. Il parere che è abbiamo dato era su un intervento urbanistico e allora non si parlava di stadio. Il piano regolatore già prevede l’insediamento urbanistico”.

“L’ippodromo da li scomparirà e verrà spostato in un’altra area che dovrebbe essere quella del Pescaccio  – continua Calzetta – ma questa è solo un’ipotesi per mantenere un ippodromo in città, e mi aspetto che nel progetto venga presa in considerazione tale necessità. I mezzi publbici?La metropolitana passa a poche centinaia di metri, di fatto basterebbe attraversare la strada per ritrovarsi dentro l’impianto sportivo. Credo sia auspicabile una soluzione del genere. Queste risposte le avremo nel momento in cui ci verrà presentato il progetto, perchè di fatto oggi c’è stato l’annuncio dell’accordo tra le parti. Solo in quel momento ci impegneremo a dare, il prima possibile, i pareri di competenza. L’altro aspetto importante che è stato evidenziato nella conferenza stampa è di carattere più politico: se riusciremo ad avere un’uniformità politica di tutti i rappresentanti presenti nel Consiglio Municipale e Comunale, credo che l’iter potrà rispettare i tempi. Senza intoppi di carattere politico, che ad oggi non ci sono stati, servirà circa 1 anno per l’approvazione. Se passa la legge sugli stadi si potrà scendere a 8 mesi. Siamo ovviamente nel campo delle ipotesi. L’iter è fattibile, spero solo che non ci siano problemi”.

“Il ritorno economico e gli aspetti occupazionali sono importanti. Il primo è stato evidenziato dal dott. Parnasi ed è quello relativo all’occupazione, con un beneficio per il quadrante e per tutta la città. Visti i tempi attuali non mi sembra poco, anzi – conclude il presidente del XII Municipio – E poi questo connubio tra un gruppo americano e un progetto che riguarda l’Italia, dà all’operazione una visione mondiale. Se noi siamo in grado di dare un’immagine positiva e quindi siamo bravi a rispettare i tempi e a fare un buon lavoro dal punto di vista dell’amministrazione pubblica, credo possa essere un segnale importante che lanciamo ad altre società che stanno pensando di investire nel nostro paese”.