Roma Calcio » AS Roma News » As Roma, Bonfisé (ag.Fifa): “Andreazzoli ha lavorato bene dal punto di vista psicologico”

As Roma, Bonfisé (ag.Fifa): “Andreazzoli ha lavorato bene dal punto di vista psicologico”

E’ prematuro dare giudizi a livello tecnico e di risultati, ma il mister giallorosso un obiettivo lo ha già raggiunto: ridare fiducia e serenità alla squadra

Andreazzoli a lavoro

Andreazzoli a lavoro

AS ROMA BONSIFE / ASROMALIVE.IT – Offre il suo punto di vista sulla Roma targata Andreazzoli, l’agente Fifa Giuseppe Bosifé. Queste le sue parole al sussidiario.net.

A Roma si parla già di miracolo Andreazzoli, è giusto?
Secondo me è ancora troppo presto per giudicare il lavoro di Andreazzoli. Io credo che bisognerà dare maggiore tempo all’allenatore della Roma prima di dare delle sentenze”.

Si sprecano i paragoni con Zeman…
Non sono d’accordo, anche il Boemo aveva avuto una striscia di risultati positivi, sono paragoni che personalmente non ritengo giusti”.

Andreazzoli può restare a Roma anche nella prossima stagione?
Si corre troppo anche da questo punto di vista; ripeto, aspettiamo qualche altra giornata. Di certo va dato atto al tecnico di aver lavorato bene dal punto di vista psicologico, la squadra risponde bene anche quando subisce gol”.

Alcuni giocatori sembrano rinati, soprattutto Pjanic: va confermato?
Pjanic ha sempre avuto grande talento, anche con Zeman dopo alcune problematiche ha cominciato a giocare bene. Anche perché la rosa della Roma è di primissimo livello, secondo me è tra le più forti del campionato e Pjanic è sicuramente un valore aggiunto”.

Chi non riesce a sbloccarsi è Osvaldo. Come mai?
Io credo che stia ancora pagando le critiche ricevute dopo il rigore sbagliato contro la Sampdoria. Detto questo, io reputo Osvaldo un grande giocatore che anche quest’anno sta facendo cose importanti nella Roma”.

Eppure si parla di un possibile addio dell’italo-argentino. La Roma con Destro e Nico Lopez è ben coperta?
Sono due talenti importanti, ma al di là di questi discorsi, io credo che un giocatore come Osvaldo non può essere ceduto da una squadra che ha voglia di ambire a grandi traguardi”.