Roma Calcio » AS Roma News » Non Solo Roma - Notizie delle altre squadre » Basket, i 50 anni del più grande: auguri Michael Jordan

Basket, i 50 anni del più grande: auguri Michael Jordan

Buon compleanno al migliore di tutti i tempi

Michael Jordan

Michael Jordan

JORDAN 50 / ASROMALIVE.IT – La possibilità di un suo ritorno in campo per un’ultima volta, dopo il definitivo ritiro del 2003, aveva quasi paralizzato l’America. Alla fine MJ ha evitato colpi di teatro, ma l’affetto dei suoi fan, nel giorno del 50° compleanno, è rimasto immenso. Nato il 17 febbraio del 1963 a Brooklyn, Michael Jordan è riconosciuto da tutti come il miglior giocatore Nba di tutti i tempiSports Illustrated gli ha dedicato la copertina per la 50.a volta.

Jordan ha iniziato la sua carriera collegiale a North Carolina ed è approdato all’Nba nel 1984 con i Chicago Bulls. La sua classe è emersa sin da subito. Nel 1988, ad esempio, l’All Star Game lo fece entrare nell’ordine degli immortali grazie a quella schiacciata disumana – staccando dalla linea del tiro libero – nello Slam Dunk Contest. Ma Air Jordan nella sua avventura ai Bulls è stato pratico e non solo spettacolare: 6 titoli Nba (’91, ’92, 93′, ’96, ’97, ’98), 5 titoli Mvp e per 6 volte miglior giocatore delle finali. Ci sono anche i ritiri dall’agonismo: il primo, nel 1993, dopo il tragico assassinio del padre cui era molto legato: “Così so che ha visto dal vivo la mia ultima partita di basket… non si perderà niente” disse MJ, che poi si diede al baseball salvo tornare sui propri passi un paio di anni dopo. Il secondo, nel ’98, dopo la storica vittoria sugli Utah Jazz e il sesto anello.

Ma l’attrazione col basket è fatale e Jordan torna in campo nel 2001, alla soglia dei 40 anni, con la maglia dei Washington Wizards. Gioca il suo 14° All Star Game e, a dispetto dell’età, mantiene una media punti pazzesca. L’ultimo saluto, stavolta definitivo, è nel 2003 a Philadelphia. MJ, senza troppe fortune per la verità, diventa proprietario dei Charlotte Bobcats. Il basket, seppur lontano dal parquet, fa sempre parte della sua vita. Lo unisce ai suoi tifosi. Che di lui rimarranno eternamente innamorati. Come di nessun altro. Buon compleanno, maestro!