Roma Calcio » AS Roma News » Lazio, chiusa la Curva Nord in occasione della gara contro l’Udinese

Lazio, chiusa la Curva Nord in occasione della gara contro l’Udinese

Lo ha deciso il Giudice Sportivo a causa dei cori razzisti  da parte dei tifosi laziali al margine della sfida di Supercoppa di ieri

giudice-sportivo

LAZIO CURVA NORD GARA UDINESE / ASROMALIVE.IT – Ieri sera, alla fine della gara di Supercoppa tra Lazio e Juventus, vinta poi dai bianconeri per 4 a 0, si sono levati dalla Curva Nord alcuni “ululati” razzisti nei confronti Pogba, Ogbonna e Asamoah. Così il Giudice Sportivo ha deciso di sanzionare la tifoseria chiudendo il suddetto settore dello stadio Olimpico per il primo turno di campionato (la Lazio giocherà in casa contro l’Udinese). Questo il testo della decisione: “Per la Lazio: obbligo di disputare una gara con il settore denominato “Curva Nord” privo di spettatori: alla Soc. Lazio, per avere suoi sostenitori, collocati nel settore dello stadio denominato “Curva Nord”, indirizzato, al 16° ed al 28° del primo tempo e continuativamente dal 20° al 43° del secondo tempo, grida e cori espressivi di discriminazione razziale nei confronti di tre calciatori della squadra avversaria (art. 11 n. 3 CGS, novellato dalle disposizioni federali di cui a ai comunicati n. 189/A del 4 giugno 2013 e n. 45/A del 5 agosto 2013, e art. 18, comma 1 lettere e) CGS); infrazione rilevata anche dai collaboratori della Procura federale“. La società biancoceleste dovrà anche pagare un’ammenda di 5.000 euro per accensione di fumogeni e bengala.