Roma Calcio » AS Roma News » IL ROMANISTA Pallotta: “Stadio e Totti”

IL ROMANISTA Pallotta: “Stadio e Totti”

James Pallotta

James Pallotta

(A. F. Ferrari) – È sbarcato James Pallotta.Ieri mattina intorno alle 7,30 il presidente della Roma, insieme al suo collaboratore Alex Zecca, è arrivato nella Capitale con un volo privato atterrato all’aeroporto di Ciampino. «Un’atmosfera diversa rispetto alla scorso anno? Penso di sì. Ci sono stati dei buoni cambiamenti nello staff iniziale ma, anche in campo quella è la cosa più importante», le parole del numero uno giallorosso riportate da forzaroma.info. Pallotta ha poi parlato delrinnovo di Totti scherzando con i cronisti presenti: «Quale accordo? Il nuovo contratto? Ne dobbiamo fare uno? Spero di sì…», ha detto sorridendo. Il presidente si è poi fatto serio quando gli è stato chiesto dello stadio: «Ci stiamo lavorando da 18 mesi non abbiamo annunci da fare in questo weekend. Ieri ci ho lavorato sei ore… – le sue parole -. Io non ho mai detto quando ci sarà l’annuncio, ci stiamo lavorando duramente abbiamo dei grandi progetti ed è per questo che ci dobbiamo lavorare a fondo, la cosa sta andando avanti come ho sempre detto».

In merito alle scetticismo di Unicredit ha poi aggiunto: «Credo che le parole di Fiorentino siano state riportate male. Penso che quello che abbia detto Paolo riguarda la difficoltà di costruire qualcosa a Roma ma questo non cambia nulla riguardo ai termini della questione, ci stiamo lavorando sopra. Non credo che Unicredit abbia detto qualcosa di differente». La questione stadio, però, non è l’unica su cui probabilmente sta lavorando il presidente che nelle prossime ore potrebbe chiudere un accordo commerciale con una grande azienda del settore delle eco energie. Quest’ultima potrebbe comparire sulle maglie giallorosse come “secondo sponsor”: questo permetterà alla società specializzata in forniture di servizi di gas ed energia di guadagnarne in termini di visibilità, in cambio di una cifra che si dovrebbe aggirare intorno al milione di euro. Il club giallorosso, privo dello sponsor principale (per ora sulle maglie c’è il nome della fondazione giallorossa: “Roma Cares”), se dovesse chiudere l’accordo collocherebbe il logo di questa azienda in una posizione più defilata della casacca: più o meno nella zona dove di solito c’è lo sponsor tecnico. Una pratica questa che è comune nel nostro campionato, dove dieci società, tra cui il Napoli e Torino espongono più marchi sulle divise da gioco.

LA GIORNATA Dopo esser sbarcato a Ciampino, Pallotta si è diretto verso un albergo vicino Piazza del Popolo dove si è riposato qualche minuto prima di dirigersi a Trigoria. Al Fulvio Bernardini, il presidente giallorosso ha salutato tutti i dipendenti che ha incrociato, i giocatori intenti nel fare colazione e lo staff tecnico. In particolare Pallotta si è intrattenuto più di qualche minuto con Rudi Garcia con cui c’è stato qualche amichevole scambio di battute. Successivamente, mentre la squadra era in campo per l’allenamento mattutino, il numero uno giallorosso si è imbattuto in uno dei giardinieri di Trigoria intento a lavorare con un piccolo trattore. «Ti do una mano», le parole del presidente che è quindi salito sul mezzo. Scena che è stata fotografata da Alex Zecca e pubblicata pochi istanti dopo su Twitter. «Il presidente da’ una mano a Trigoria», il post del collaboratore di Pallotta.