Roma Calcio » AS Roma News » GAZZETA DELLO SPORT Milan-Roma story. Le sette meraviglie di Totti

GAZZETA DELLO SPORT Milan-Roma story. Le sette meraviglie di Totti

Milan-Roma

Milan-Roma

(Gazzetta dello Sport) – 0 I gol di De Rossi al Milan. Non ha mai segnato in 21 partite contro i rossoneri fra campionato e Coppa Italia. Nel 2007 sbagliò un rigore a San Siro.

1 Il MilanRoma finito 02 a tavolino. Nel 1987 il Milan aveva vinto 10 con un rigore di Virdis, ma il giudice assegnò il 20 ai giallorossi perché prima di iniziare la ripresa due petardi erano scoppiati addosso a Tancredi (che perse il 30% dell’udito dall’orecchio destro). Al suo posto esordì inAil 17enne Peruzzi.

2 Gli scudetti vinti dal Milan «con» la Roma. Il Milan ha conquistato aritmeticamente i suoi ultimi 2 scudetti dopo una gara con la Roma: nel 2003’ 04 battendola 10 a San Siro e passando da +6 a +9; nel 2010’ 11, sempre con 2 turni d’anticipo, pareggiando 00 all’Olimpico con 6 punti di vantaggio sull’Inter.

2 I gol e le espulsioni di Muntari con la Roma. I gol: per un 10 dell’Udinese all’Olimpico nel 2005 e per aprire un 22 nella Supercoppa del 2008 poi vinta ai rigori dall’Inter. I «rossi»: con l’Udinese (2006) e col Milan a maggio.

2 I gol al Milan di Maicon e Burdisso. Il Milan è l’unica squadra a cui Burdisso ha segnato 2 reti in A, entrambe con la Roma (ma all’Olimpico). Ne ha fatte 2 ai rossoneri anche Maicon per 2 derby stravinti con l’Inter: 40 nel 2009 e 42 nel 2012.

2 Le reti di Di Bartolomei: gol più autogol… … sempre, quindi, a favore del Milan. Nel ‘78 calcio d’angolo (che non c’era) per i rossoneri, palla a Maldera, bomba dallo spigolo sinistro dell’area, gol dell’10 decisivo che sugli almanacchi figura come autorete allora funzionava così per una lieve deviazione di DiBa.Nel 1984, quando Liedholm se l’era portato a Milano, segnò il primo gol in rossonero proprio alla Roma: fulminò Tancredi con l’esterno destro e proseguì la corsa per esultare a braccia alzate davanti ai suoi nuovi tifosi.

3 In gol con entrambe: Galli, Prati e Massaro. In casa del Milan sono loro ad aver segnato con tutt’e due le maglie: per Galli una rete con la Roma e 2 col Milan negli anni 50; Prati firmò 5 reti in rossonero (compresa una doppietta per un 30 del ‘68, quando vinse la classifica cannonieri a quota 15) e una con la Roma, ma sul neutro di Verona, per un 11 del ‘75; Massaro segnò un gol giallorosso nel 1989 e uno rossonero nel ‘91, e finì sempre 41 per il Milan.

3 Le triplette: di Moretti, Rinaldi e Virdis. Moretti segnò 61 gol in campionato in rossonero negli anni 30, di cui 5 nei MilanRoma: compreso un tris per un 44 del 1935, il primo gol a Masetti e gli altri 2 a Bernardini, subentrato in porta al compagno infortunato. Rinaldi giocò solo un campionato col Milan, segnando 6 reti: 3 le fece allaRoma nella sua ultima partita in rossonero per un 62 del ‘50, la prima «proprio al centro della porta. Risorti, forse accecato dal sole, non si muove nemmeno» scrisse l’ex c.t. Pozzo nella sua cronaca. I gol di Virdis in rossonero sono stati 53, la tripletta alla Roma arrivò per un 41 del 1987: 2 gol di destro e uno di testa nel campionato in cui vinse la classifica cannonieri a quota 17.

4 I pareggi (su 4) di Balotelli contro la Roma. In campionato è uscita solo la X: tre volte con l’Inter, l’ultima col Milan. Alla Roma ha segnato la sua prima doppietta in A, per un 33 a San Siro nel 2009 con i nerazzurri. Curiosa la mediapunti del Milan in questo 201314 con o senza Mario Balotelli: quando gioca è di un punto a partita, quando non gioca 1,60. Sull’arco di un campionato sarebbero 2223 punti in più senza di lui…

5 I gol di Matri e Pazzini alla Roma. Per Alessandro Matri è il bersaglio preferito in Serie A (insieme al Napoli): i primi 3 l’attaccante del Milan li ha fatti col Cagliari anche una doppietta per un 51 del 2010 e gli altri 2 con la Juventus. Giampaolo Pazzini ne ha firmati 4 con la Sampdoria e uno col Milan: storica la doppietta per un 21 blucerchiato all’Olimpico che nel 2010 costò in pratica lo scudetto ai giallorossi.

5 Gli autogol romanisti in casa Milan. Losi nel 1968, Batistoni nel 1975, Di Bartolomei nel 1978, Tempestilli nel 1989, Aldair nel 1996: tutti incontri vinti dai rossoneri, tranne un 11 del 1975. Autoreti milaniste, invece: zero.

7 I gol di Nordahl: suo il record in campionato. Nessuno ha segnato più di lui nei MilanRoma di Serie A. Il «pompierone» fece fra l’altro 3 doppiette: la prima per un 62 del 1950, nella giornata conclusiva, che fece uscire in lacrime il portiere romanista Risorti, ancora ignaro del contemporaneo k.o. del Bari che permise alla Roma di salvarsi per 2 punti; l’ultima per un 41 del ‘56, era gennaio, il filmato dell’Istituto Luce cominciava dicendo «Questa, signori, è nebbia, e là dentro si gioca al calcio». Poi lo svedese si presentò da avversario due volte nel 1957: perse 31 da giocatore della Roma, a giugno, e pareggiò 11 da allenatore, a dicembre, grazie a un gol di Da Costa nel finale.

7 I gol di Totti nei MilanRoma (Coppa Italia compresa). Totti ha segnato 7 reti in campionato al Milan, di cui 5 a San Siro: una doppietta inutile nel 2001, quando i rossoneri vinsero 32; un’altra doppietta nel 2006 stavolta decisiva per il 21, chiusa con un colpo di testa su cross di Mancini per firmare un successo a San Siro che alla Roma mancava da vent’anni; e la punizione da 25 metri del 2009 per un 32 giallorosso nel finale. In Coppa Italia ha realizzato altre 3 reti, una in casa e 2 fuori, nella doppia finale del 2003 persa dalla Roma. A San Siro, dunque, in tutto sono 7. Due le espulsioni contro i rossoneri: l’ultima a maggio all’Olimpico, l’undicesimo «rosso» in Serie A per lui, un totale che ne fa (insieme a Ledesma) il giocatore più espulso in attività dietro Pinzi che ne ha presi 12.

99 I gol di Kakà e le vittorie di Allegri. Entrambi sperano di far 100 contro la Roma. Le reti del brasiliano Kakà in rossonero sono divise così: 73 in campionato, 24 in Champions, una in Supercoppa europea, una nel Mondiale club. I successi del tecnico su una panchina di A: 26 col Cagliari, 73 alla guida del Milan.