Palermo – Roma, le dichiarazioni di Andreazzoli nel post partita

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:39

Le risposte del mister alle domande dei giornalisti a conclusione della gara del Barbera

Il tecnico Aurelio Andreazzoli
Il tecnico Aurelio Andreazzoli

PALERMO ROMA DICHIARAZIONI ANDREAZZOLI POST PARTITA / ASROMALIVE.IT – Queste le dichiarazioni di Aurelio Andreazzoli nel post partita in conferenza stampa e a Roma Channel:

Conferenza stampa

Loro hanno sbagliato pochissimo sotto l’aspetto tattico nel primo tempo, mentre la Roma non è stata così precisa, ma non ha sottovalutato l’incontro. Abbiamo avuto un’alta incidenza di errore e questo ci ha penalizzato. Ciò non toglie che il Palermo, a fine primo tempo, meritava il 2-0, ma anche che la Roma non meritava di avere il tabellino dei marcatori vuoto a fine primo tempo, perché credo che abbiamo avuto almeno 5 palle molto importanti da mettere dentro e non ci siamo riusciti, la differenza poi la fanno queste cose. Questo non toglie che sono stati più bravi loro nel primo tempo, noi nel secondo, ma era anche normale. Siamo migliorati anche sotto l’aspetto tecnico ed abbiamo ridotto qualcosa, ma non in maniera decisiva come abbiamo fatto nel primo tempo, per assurdo siamo stati penalizzati durante la prima frazione di gara, quando siamo stati meno precisi“.

Perché Florenzi esterno e non Torosidis nel secondo tempo?
Abbiamo variato sistema, ci siamo messi in maniera diversa con l’entrata di Osvaldo e Pjanic. Florenzi ha spesso dovuto chiudergli le spalle a Lamela, ma era preventivato. Auguri a tutti“.

Roma Channel

Nel primo tempo dici che non è stata questione di testa, ma a noi l’approccio è sembrato particolare, nonostante due enormi palle gol per noi… Una per Marquinho, una per Totti…
Io ne ho viste un po’ di più, solo Marquinho ha avuto 3 possibilità di fare rete, una il capitano, una Florenzi all’inizio… Contro un Palermo come quello del primo tempo, non era facile avere 5 occasioni nitide e ben costruite, questo non toglie il giudizio così e così alla prestazione che abbiamo fatto nel primo tempo. Siamo stati decisamente imprecisi sotto l’aspetto tecnico, loro decisamente precisi sotto l’assetto tecnico e forse sono stati anche più aggressivi. Hanno fatto giocate interessantissime, anche noi, ma in maniera saltuaria. Quello che non mi è piaciuto assolutamente è stata la perdita di equilibrio, questo valuterei rispetto al primo tempo. Poi abbiamo migliorato, abbiamo cambiato assetto, ma non è bastato, perché in definitiva siamo stati meno produttivi rispetto al primo tempo. Il Palermo ha meritato il 2-0 a fine primo tempo, ma noi non meritavamo due reti di svantaggio su di loro…

Al di là di quanto prodotto, forse il problema è quanto concesso…
E’ indubbio, la prima palla gol l’abbiamo avuta noi con Florenzi, pulita. Poi loro hanno meritato non voglio togliergli niente, sapevamo che hanno meriti perché li abbiamo visti giocare contro il Milan a San Siro dove sono stati bravissimi. Il risultato era bugiardo. Li ho visti giocare con molta qualità, sapevamo benissimo cosa andavamo a fare, ne avevamo parlato in maniera dettagliata, ma sono stati più bravi di noi nel primo tempo, va accettato. Mi spiace perché potevamo essere in equilibrio e siamo stati penalizzati in maniera decisiva a fine primo tempo“.

Le sconfitte di Fiorentina ed Inter erano un’occasione… Ora il derby, molto importante…
E’ quello che ho detto ai miei, dobbiamo mettere il risultato alle spalle, insegnamenti a parte, e pensare alla prossima: molto importante e sentita, importante per la classifica prima di tutto. Vogliamo disputarla al meglio“.

La critica più mossa alla Roma è la formazione del primo tempo. Ora metteresti Torosidis a destra?
Tornassi indietro rifarei lo stesso senza dubbio, altrimenti vorrebbe dire che non ci ho pensato. Domenica scorsa abbiamo visto la stessa squadra e non vedo perché, se avevamo avuto riscontri importanti, dovevamo cambiare, specie se contro una squadra con stesso assetto e stesse prerogative. Come ho cambiato qualcosa a fine primo tempo è chiaro che a partita terminata avrei cambiato assetto, ma ecco come dite è facile“.

Loro hanno avuto più cattiveria, più intensità… Lamela quando parte centrale crea superiorità numerica, pensi di utilizzarlo sempre come oggi così largo nel 3-5-2 o potremo rivederlo trequartista?
Ha giocato sempre esterno Lamela, ho provato a farlo giocare un po’ più dentro negli ultimi 20 minuti, ma ha fatto sempre l’esterno e nel primo tempo è stato decisivo partendo in quella posizione“.

Ma può dare qualcosa di più come trequartista? Oppure lo preferisci esterno?
Può essere, lo abbiamo detto tante volte: è un ragazzo molto capace di giocare a calcio e può interpretare tutte e due le posizioni, ma anche di più di queste due posizioni. Ora la mia idea era quella di fargli fare la differenza in quella posizione di campo, come ha fatto altre volte, almeno da quando lo conosco io. Anche con Zeman è sempre partito da quella posizione, ora magari parte un po’ più da lontano ma la posizione è sempre quella, è quella che predilige“.

Sky

Io ho visto una squadra, il Palermo, molto ben messa, determinata che non ha sbagliato niente sotto l’aspetto tecnico ed è stata premiata il giusto per quello che ha fatto. Mentre ho visto una squadra più disordinata del solito e questo è l’aspetto che mi dà più fastidio, ma ugualmente produttiva come il Palermo, perché abbiamo avuto diverse occasioni che potevamo concretizzare e non abbiamo concretizzato.

Lei ha visto un passo indietro rispetto alla scorsa partita?
Sì, perché una squadra di livello non può tenere il campo come lo abbiamo tenuto noi senza equilibrio, e l’equilibrio è proprio una delle componenti che ci aveva contraddistinto fino ad oggi e non siamo riusciti a tenerlo“.

Rai

Noi non abbiamo mai considerato il terzo posto, eravamo legati ai risultati ottenuti di domenica in domenica. Oggi non ci è riuscito, sia per demeriti nostri che per meriti del Palermo. Il risultato ci ha penalizzati alla fine del primo tempo, perchè avevamo costruito anche noi come il Palermo. I nostri avversari sono stati più bravi a concretizzare. Era meglio arrivare al derby con una vittoria, però non è che non andiamo a disputarlo. Non vediamo l’ora di giocarlo, in modo da rifarci. Se è un augurio arrivare al derby con una sconfitta? Io avrei preferito arrivarci dopo una vittoria. Cercheremo di rimediare agli errori di oggi durante la settimana, tuttavia questa sconfitta va archiviata in fretta”.

Tutta la tua vita è giallorossa? Allora visita il nostro canale Youtube dove troverai video, amarcord, highlights e tutto sul pianeta A.S.Roma!! Oppure clicca qui!! Se invece vuoi arricchire la tua collezione di foto o video sull’A.S.Roma, clicca qui!!!