FIGC, Tommasi: “Il terzo extracomunitario? Non aiuterebbe i vivai”

Dichiarazioni del presidente dell’Aic

Il Presidente dell'AIC Damiano Tommasi
Il Presidente dell’AIC Damiano Tommasi

FIGC DICHIARAZIONI / ASROMALIVE.IT – Damiano Tommasi, è intervenuto sulla proposta della Lega A di portare da due a tre il numero degli extracomunitari tesserabili dai club del massimo campionato. Ecco le sue dichiarazioni: “Il terzo extracomunitario? I numeri parlano chiaro, di sicuro non è questo che servirebbe per rilanciare i nostri vivai. Intanto dobbiamo capire la motivazione e se ci sono norme da rispettare che non riguardino solo l’aspetto sportivo. C’è la legge Bossi-Fini che contingenta l’ingresso dei professionisti sportivi e quindi sarà anche il Coni a determinare le quote. Seconde squadre in Lega Pro? Ci sono stati problemi su un progetto che ha invece bisogno di una larga condivisione da parte di tutte le componenti, Lega Pro e Lega Dilettanti comprese, per capire dove eventualmente dovrebbero giocare questi ragazzi. Secondo noi l’aspetto formativo delle seconde squadre non è da sottovalutare visto come funziona all’estero e nei paesi che stanno raccogliendo buoni frutti nella formazione dei giovani, credo che sia quantomeno giusto analizzarlo”. 

TUTTA LA TUA VITA E’ GIALLOROSSA? ALLORA VISITA IL NOSTRO CANALE YOUTUBE DOVE TROVERAI VIDEO, AMARCORDS, HIGHLIGHTS E TUTTO SUL PIANETA A.S. ROMA!!!!  CLICCA QUI. SE INVECE VUOI ARRICCHIRE LA TUA COLLEZIONE DI FOTO O VIDEO SULL’AS ROMA CLICCA QUI