Diario del giorno, La Roma è in finale

Il riassunto della giornata romanista

Tramonto Capitolino
Tramonto Capitolino

DIARIO DEL GIORNO / ASROMALIVE.IT – La Roma approda alla finale di Coppa Italia vincendo 3-2 a San Siro contro l’Inter. La squadra di Andreazzoli non sbaglia la partita più importante della stagione nonostante la falsa partenza. Vanno in svantaggio i giallorossi dopo 21 minuti con il gol di Jonathan dopo un’azione corale dell’Inter. La ripresa è il punto di svolta della gara, dopo soli 10′ Mattia Destro trova il gol del pareggio su contropiede. La Roma ci crede e continua a spingere, l’Inter è stordita e capitola ancora sotto i colpi di Mattia Destro, lasciato solo su ingenuità della difesa. Il punto del ko lo fa Torosidis con un eurogol al volo dopo un sombrero, un gesto tecnico che corona una grande serata dei ragazzi di Andreazzoli. A fine partita il tecnico romanista ha rilasciato un’intervista nella quale ha analizzato la partita e trasmesso entusiasmo per la finale con la Lazio:

“Una Roma completamente diversa nel seciondo tempo. Che vi siete detti?
“Che così non poteva andare. Dovevamo darci una scossa. Abbiamo ripreso un ordine logico nel secondo tempo. Sappiamo di avere grandi qualità”

Che cosa ha cambiato nella testa della squadra?
“La squadra già aveva un gioco. Era solo un pò sfiduciata e abbiamo dovuto ritrovare il giusto entusiasmo. Abbiamo cominciato a gioire per le vittorie. Ricordiamoci che è sempre un gioco. Ora abbiamo un gruppo compatto ma continuano le difficoltà fisiche. Abbiamo dovuto recuperare diversi giocatori. Ancora non siamo al meglio dal punto di vista fisico”

Perchè avete iniziato così male la partita?
“Sinceramente è difficile spiegarlo. E’ un problema di approccio alla gara. Non è la prima volta che lo vediamo. Anche a Torino abbiamo avuto bisogno del classico schiaffone. E’ una squadra fatta di ragazzi bravissimi e riescono sempre a ricomporre il gruppo. Raschiano sempre il fondo del barile per poi recuperare le energie”

A livello tattico il 4-3-3 vi dà maggiori garanzie?
“Sì è così. Abbiamo affrontato squadre con una punta e ci troviamo meglio così. Comunque riusciamo atrovare anche soluzioni diverse. Preferisco avere uno schema definito e poi semmai ritoccabile”

Adesso vi aspetta la Lazio…
“Penso solo al Pescara. Dobbiamo arrivare alla partita con la Lazio in condizioni morali e fisiche ottimali. Ma questo è possibile solo vincendo le prossime gare di campionato”

Cosa significa per il calcio romano avere due squadre in finale?
“Quando sono stato chiamatio dalla socieà io mi sono proposto degli obiettivi, tra questi anche la finale di Coppa Italia. Un derby per l’assegnazione di una coppa è qualcosa di speciale. Non puntiamo solo alla finale di Coppa Italia perchè poi rischiamo di buttare all’aria tutto quello che di buono abbiamo fatto”

Anche Destro ha rilasciato un’intervista in cui ha parlato di oggi come la serata più bella della sua carriera:

Che soddisfazione… Hai portato tutti i compagni a festeggiare…
Grande soddisfazione dopo due mesi fermo rientrare e fare una doppietta. Contro la Lazio sarà una partita spettacolare.

Il mister aveva detto che saresti stato protagonista. Che vi siete detti?
Niente (ride) Forse vede il futuro. Ce l’abbiamo messa tutta.

Cosa è successo nel primo tempo?
Loro sono stati bravi a iniziare la partita in maniera grintosa e ci hanno un po’ sorpreso. Poi siamo stati bravi a reagire, fare gol, poi subito il secondo. Credo sia stato ko totale per loro.

Come stai fisicamente?
Dopo due mesi fermo quando rientri non stai al 100% però determinate partite ti spingono oltre la fatica e il dolore e oggi era una situazione importante per noi e determinate situazioni vanno messe da parte e bisogna dare il 100% per aiutare la squadra a raggiungere l’obiettivo.

Hai scelto l’esultanza definitiva?
No il sentire è una conseguenza della bandierina: la mia esultanza è la bandierina e rimane quella, ma quando uno fa gol non capisce più niente quindi … (ride).

Ora la finale, ma attenzione anche al campionato, contro Pescara e Siena…
Sicuramente abbiamo centrato l’obiettivo finale, ora c’è il secondo che è sicuramente importante come il primo: finire il campionato nel miglior modo possibile e ce la metteremo tutta domenica dopo domenica per centrare un posto importante in classifica.

Perrotta dice che avevate già parlato di ipotetica finale contro la Lazio… Rischiate di distrarvi?
Non credo, sicuramente non è una finale come le aLtre, è un derby in una finale importante ed è logico parlarne, ma aspapiamo che dobbiamo fare un gran finale di campionato e poi penseremo alla finale di Coppa.

Tutta la tua vita è giallorossa? Allora visita il nostro canale Youtube dove troverai video, amarcord, highlights e tutto sul pianeta A.S.Roma!! Oppure clicca qui!! Se invece vuoi arricchire la tua collezione di foto o video sull’A.S.Roma, clicca qui!!!