Coppa Italia, Cochi: “Non sarà una domenica tranquilla ma non facciamo terrorismo psicologico”

Dichiarazioni sul derby in finale

Alessandro Cochi
Alessandro Cochi

COPPA ITALIA DICHIARAZIONI / ASROMALIVE.IT – Alessandro Cochi, delegato alle politiche sportive di Roma Capitale, torna a parlare del derby Roma Lazio in finale di Coppa Italia. Ecco le sue dichiarazioni sulle frequenze di Radio Sei“Capisco che il giorno derby sarà una giornata critica, ma non bisogna fare terrorismo psicologico. È vero che non è una partita adatta al clima familiare, ma non bisogna nemmeno strumentalizzare questa gara. Ripeto, non nascondo che quel giorno ci saranno molte difficoltà oggettive, come la contemporaneità delle elezioni comunali. Non sarà una domenica tranquilla. Credo che verrà chiamato l’esercito, perchè è stato chiesto un grosso rinforzo. I problemi ci saranno soprattutto fuori dallo stadio. A me dispiace quando i ragazzi vengono fermati, il tifoso quando viene fermato, viene trattato come il peggiore dei criminali. L’importante è che tutto rimanga nei limiti dell’ordinario. Ventisei maggio scelta migliore? A mio giudizio si poteva giocare di mercoledì 29, ma al “tavolo dei grandi” si è deciso diversamente. I diritti televisivi hanno influenzato le decisioni della Lega. Prefetto e questura hanno almeno avuto la meglio sull’orario, anticipato alle 18. La sfida tra Juventus e Napoli, nonostante presentasse delle situazioni critiche, andò bene sotto il profilo dell’ordine pubblico. Ma quella partita non è paragonabile al derby. Ora aspettiamo di vedere i prezzi dei biglietti e le modalità di vendita. Da un decennio a questa parte, andare allo stadio sta diventando difficile”.

TUTTA LA TUA VITA E’ GIALLOROSSA? ALLORA VISITA IL NOSTRO CANALE YOUTUBE DOVE TROVERAI VIDEO, AMARCORDS, HIGHLIGHTS E TUTTO SUL PIANETA A.S. ROMA!!!!  CLICCA QUI. SE INVECE VUOI ARRICCHIRE LA TUA COLLEZIONE DI FOTO O VIDEO SULL’AS ROMA CLICCA QUI