Giudice Sportivo, una gara senza Curva Sud per la Roma

La Figc ha deciso di chiudere il settore per una gara a seguito dei cori razzisti in occasione della gara contro il Napoli

giudice-sportivo

GIUDICE SPORTIVO GARA CURVA SUD ROMA / ASROMALIVE.IT – Una multa di 50.000 euro con l’obbligo di disputare una gara a Curva Sud chiusa. E’ questa la decisione di Gianpaolo Tosel, il Giudice Sportivo, a seguito dei cori razzisti in Roma – Napoli. E’ successo qualcosa del genere anche in Inter – Udinese e la società nerazzurra ha ricevuto una multa dello stesso importo oltre ad una diffida. Questo il testo della decisione:

Il Giudice Sportivo, letta la relazione dei collaboratori della Procura federale; rilevato che, verso il 39° del secondo tempo, sostenitori della Soc. Roma, collocati nel settore dello stadio denominato “curva sud”, indirizzavano, ad un calciatore di altra Società, grida e cori insultanti, espressivi di discriminazione razziale; valutata la pervicace e specifica recidività in tali biasimevoli comportamenti (cfr CU 69 del 29/10/2012, CU 150 del 19/2/2013 e CU 215 del 13/5/2013), nonostante la formale diffida inflitta in occasione della precedente gara di campionato; ricorrendo le circostanze attenuanti di cui all’art.13 n.2, lettere a) e b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le forze dell’ordine a fini preventivi e di vigilanza; visti gli artt. 11, n. 3 e 18, n.1 lettera e) CGS; P.Q.M. delibera di sanzionare la Soc.Roma con l’ammenda di € 50.000,00 e con l’obbligo di disputare una gara con il settore dello stadio denominato “curva sud” privo di spettatori

Tutta la tua vita è giallorossa? Allora visita il nostro canale Youtube dove troverai video, amarcord, highlights e tutto sul pianeta A.S.Roma!! Oppure clicca qui!! Se invece vuoi arricchire la tua collezione di foto o video sull’A.S.Roma, clicca qui!!!