Esclusiva Asromalive.it, Maccheroni: “Ai tifosi va fatto un monumento, non dire che sono laziali”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:21

Le dichiarazioni del giornalista di Leggo al nostro sito sulle scelte di mercato attuali e passate da parte della dirigenza giallorossa

Il giornalista Fabio Maccheroni
Il giornalista Fabio Maccheroni

ESCLUSIVA ASROMALIVE.IT TIFOSI MONUMENTO LAZIALI / ASROMALIVE.IT – Il giornalista di Leggo, Fabio Maccheroni, molto attivo anche in radio, ha rilasciato alcune dichiarazioni ad Asromalive.it sui nuovi acquisti giallorossi e sull’operato della società. Queste le sue parole:

Iniziamo partendo dal portiere. La situazione appare molto confusa: al momento attuale non sappiamo ancora chi difenderà i pali della porta della Roma nella prossima stagione…

Sembra che si sia riaperto uno spiraglio per Julio Cesar e sarebbe un grosso affare. Penso che De Sanctis non sia il miglior portiere che possa prendere la Roma, anche perché ha 36 anni. Non l’ho mai considerato un grande portiere, non mi è mai piaciuto anche quando era più giovane. E’ la perplessità più grossa che ho sugli ultimi movimenti di mercato della Roma. Poi il rinnovo di Lobont mi sembra una cosa demenziale: ha 35 anni e un rinnovo di tre anni per lui mi sembra una cosa un po’ avventata. 

E come vede, invece, l’arrivo di Maicon? Anche lui non è più un ragazzino…

Sì, ma è diverso. Viene da due anni disastrosi: ha fatto di tutto per andar via dall’Inter (e avrebbero fatto bene a venderlo perché aveva ricevuto offerte importantissime dal Real Madrid) poi quando è andato in Inghilterra non l’ha più vista per dei problemi fisici. Ma se sta bene, a 32 anni, credo che possa essere un ottimo acquisto. Bisogna vedere le sue condizioni. Va anche considerato che questo è l’anno dei Mondiali e per un brasiliano è una grandissima occasione: cercherà di non lasciarsela sfuggire. La Roma stava peggio l’anno scorso con Piris su quella fascia

E’ arrivato anche Strootman, che ha fatto riaccendere l’entusiasmo…è solo l’inizio di una rinascita o i tifosi farebbero bene a stare con i piedi per terra?

E’ giusto e bello che ci sia l’entusiasmo dei tifosi. Purtroppo questa dirigenza ora ha le ruote sgonfie. Dopo due anni sono stati spesi, molto male, 120 milioni e quindi quest’anno ha dovuto fare mercato cedendo il pezzo pregiato: Marquinhos. Una scelta dolorosa ma quei soldi sono serviti per prendere Strootman, Maicon, ecc. Adesso bisognerà vedere cosa succederà con De Rossi e se verrà ceduto Osvaldo.

Secondo te la Roma ha sbagliato dal punto di vista comunicativo? Si sono tirati in ballo tanti nomi ma, appunto, non c’erano le disponibilità finanziarie per arrivarci. Non si rischia di creare illusioni?

Beh, la Roma ha cercato di prendere Nainggolan ma non credo sia meglio di Strootman, anzi! Ha sbagliato con gli allenatori: ha detto di essere su Mazzarri o Allegri quando non aveva la certezza che sarebbero venuti. In questa maniera, Garcia sembra un ripiego e lo è assolutamente, ma può rivelarsi un buon allenatore, questo lo scopriremo con i risultati

Era stato fatto anche il nome di Mancini..

Magari fosse venuto, però lì bisognava investire molti soldi sul mercato mentre con Garcia si possono cercare soluzioni alternative. Garcia può accontentarsi, Mancini sarebbe arrivato per vincere, perché già veniva da “laziale” e dunque era visto con un pizzico di sospetto da parte della tifoseria (purtroppo a Roma qualcuno ha questa mentalità). Insomma, sarebbe venuto con delle premesse diverse

Per l’attacco, si parla da tempo dell’ipotesi Gervinho. E’ una buona soluzione?

Se piace all’allenatore, è una buona soluzione. Chiaro che la Roma perderà qualcosa se venderà Osvaldo. D’altronde lui sta facendo di tutto per essere ceduto, forse è stanco di stare in questa città. Il fatto è che, però, non vuole andare da nessuna parte. Comunque, se andrà via, di sicuro la Roma dovrà ricorrere al mercato, dato che il ginocchio di Destro è stato gestito in maniera disastrosa e lo rivedremo in campo a ottobre. Attenzione a Borriello, però, che potrebbe essere un’alternativa importante.

Cosa ti aspetti dalla Roma, adesso, affinché ci sia una rinascita?

Deve stare coi piedi per terra. Da quando sono arrivati hanno detto: “Vinceremo presto” e invece pare che puntino solo allo stadio. Quest’anno ci sono le premesse per tornare in Europa ma c’erano anche l’anno scorso, poi hanno sbagliato allenatore. Finora ha pagato Baldini ma non so se tutte le colpe fossero sue. Io penso che buona parte delle colpe siano anche di Sabatini. Forse la cosa che servirebbe davvero è un presidente un po’ più presente. Ci sono dei dirigenti che non sanno nulla di calcio. L’unico con cui ci si può confrontare, alla fine, è proprio Sabatini perché Zanzi, a parte ridere, non so cosa sappia fare; Pallotta forse sarà un esperto di basket ma di calcio non capisce niente. Certo, anche Sabatini ha speso 120 milioni per il mercato e la squadra non è nemmeno entrata in Europa. Ha fatto anche cose buone, come aver portato Marquinhos o Lamela (lo avrebbero preso tutti) ma non si capisce perché abbia preso Kjaer o perché abbia rinnovato il contratto a Lobont. Anche lo stesso De Rossi: se decidi di rinnovarlo solo per la paura dell’opinione pubblica, non ti puoi accorgere dopo che costa troppo. Credo che ci sia stata una gestione confusa da parte della dirigenza della Roma.

Te la sentiresti di fare un nome per il mercato?

Ad esempio c’è Gomez del Catania, che sulla fascia sinistra è un ottimo giocatore. Bisogna solo capire che la Roma non farà una squadra per vincere lo scudetto, ma solo una buona squadra. Basta dichiarare la verità e non dire “quest’anno vinceremo lo scudetto” o “siamo più affamati di voi” per poi fare le figure che hai fatto. L’altr’anno Pallotta disse che sarebbe stato deluso se la Roma non fosse entrata in Champions, e allora perché ha riconfermato lo stesso management? Ci stava che la società nuova pagasse dazio all’entrata in un mondo difficile come quello del calcio italiano ma si sono mossi come elefanti su di una cristalliera. Perché mettersi contro una piazza che, l’anno scorso, ha festeggiato un allenatore di cui si conoscevano tutti i difetti? Sono venuti in 50.000 a festeggiarlo. Tra l’altro hanno fatto un contratto di due anni a Zeman e poi l’hanno mandato via dopo cinque mesi. Sono soldi buttati. Poi era anche uscito che Andreazzoli potesse essere confermato..ma che siamo pazzi? Se avessimo vinto la Coppa Italia, avremmo tenuto Andreazzoli per far risparmiare Sabatini? Bisognerebbe fare un monumento ai tifosi, non dire che chi contesta è della Lazio.

Quindi questa dirigenza pensa solo al profitto?

Beh, per ora è questa la cosa più importante per loro. Stanno vendendo Roma città, ma la squadra è un’altra cosa. Loro non capiscono che se nello sport non vinci, non c’è immagine. Pure la storia della Nike: rompere così il contratto con Robe di Kappa, mi è sembrato azzardato. Certo, avranno avuto dei buoni motivi, ma sembrano tutte cose gestite in maniera grossolana. Comunque, speriamo in questi nuovi acquisti: Jedvaj, ad esempio, sembra interessante. Io punterei molto anche su Romagnoli perché ha qualità. Non gli deve accadere quanto è successo a Lopez, che è stato svenduto: andrà in comproprietà ad un milione

Intervista realizzata da Marco Pennacchia

Giocatevi il bonus di benvenuto di Betclic che vi rimborsa la prima giocata fino a 100 € in caso di perdita! Usa questo link!