SOCIAL NETWORK De Sanctis presente all’evento “Non fare autogol”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:40
De Sanctis
De Sanctis

Morgan De Sanctis esce dalla porta e “sale in cattedra”. Il portiere giallorosso ha parlato di fronte ai 200 studenti del Liceo Cannizzaro di Roma della lotta contro i tumori e della gestione del corpo di uno sportivo. Ecco le sue dichiarazioni:

“E’ con grande piacere che ho accettato di partecipare nuovamente a un progetto così importante, rivolto agli adolescenti, i nostri primi tifosi. La scuola è il luogo dove spesso cominciano le cattive abitudini, ma i ragazzi devono capire che uno stile di vita sbagliatoalla loro età, compromette la loro salute da adulti. In discoteca? Ci si può divertire un mondo anche senza ubriacarsi!”

Fonte: Twitter

Promossi a 11 anni, rimandati a 13 e bocciati a 15 anni: è il rapporto dei giovani laziali con il consumo di frutta e verdura, che raggiunge percentuali sempre inferiori alla media nazionale. Dati preoccupanti, se consideriamo che si tratta di due alimenti fondamentali per l’organismo e che il 30% di tutti i tumori è collegato a una dieta scorretta. Ecco perché oggi siamo stati a Roma per la nostra 15a tappa! Con chi? Con il portierone della ‘maggica’, Morgan De Sanctis, salito in cattedra al Liceo “Cannizzaro”. “È con grande piacere che ho accettato di partecipare nuovamente a un progetto così importante, rivolto agli adolescenti, i nostri primi tifosi – ha dichiarato De Sanctis –. La scuola è il luogo dove spesso cominciano le cattive abitudini, ma i ragazzi devono capire che uno stile di vita sbagliato alla loro età compromette la loro salute da adulti”.  “Vogliamo far capire che la vera sfida contro il cancro inizia da adolescenti”, ha sottolineato il prof. Francesco Cognetti, Direttore Dipartimento Oncologia Medica dell’Istituto Nazionale Tumori Regina Elena di Roma.

Fonte: nonfareautogol.it

VAI ALLA NEWS ORIGINALE