COPPA ITALIA Tifoso ferito ancora pericolo di vita. La Questura: “Arrestato tifoso della Roma”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:39
Scontri
Scontri

Ore 10:00 Restano gravissime le condizioni del tifoso trentenne napoletano ferito ieri da un colpo di pistola esploso da un ultrà della Roma prima della finale di Coppa Italia tra Fiorentina e Napoli, nella Capitale. Il giovane è ricoverato in sala rianimazione al Policlinico Gemelli di RomaIl proiettile, che era poi stato estratto ieri all’ospedale Villa San Pietro, aveva trapassato il polmone e si era fermato alla colonna vertebrale. Fonti mediche definiscono la situazione «disperata. Saranno determinanti le prossime 24 ore».

Fonte: ansa

Ore 10:15 Sono cinque gli agenti delle forze dell’ordine e due gli steward rimasti lievemente feriti ieri durante l’afflusso di tifosi allo stadio Olimpico per la finale di Coppa Italia tra Fiorentina e Napoli, nel tentativo di impedire che le opposte tifoserie venissero a contatto

Fonte: ansa

Ore 11:00 La questura di Roma ha diramato un comunicato ufficiale in cui fa chiarezza sugli incidenti di ieri pomeriggio all’esterno dello Stadio Olimpico, prima della finale di Coppa Italia:

“Terminato l’incontro di calcio Fiorentina vs Napoli finale di Coppa Italia “Tim Cup” 2013/2014. Oltre 62.000 sono stati gli spettatori presenti all’evento. In merito ai gravi fatti di sangue accaduti prima dell’inizio della partita le indagini, svolte dagli uomini della Questura, hanno portato all’arresto per tentato omicidio di D.D.S., 48 enne romano, con precedenti di Polizia, titolare di un esercizio commerciale, mentre si stanno valutando le posizioni degli altri soggetti partecipanti alla rissa al fine di stabilire le responsabilità di ognuno. Da una prima ricostruzione effettuata dagli investigatori sembra che il D.D.S. abbia provocato i tifosi napoletani lanciando nei loro confronti dei fumogeni. Alla loro violenta reazione l’uomo avrebbe risposto esplodendo dei colpi d’arma da fuoco. La partita, che si è svolta regolarmente, è iniziata con ritardo in quanto ai supporters napoletani sono state fornite notizie circa lo stato di salute dei feriti. Si devono inoltre registrare cinque appartenenti alle Forze dell’Ordine, oltre due steward, rimasti feriti durante l’afflusso nel tentativo di impedire che le opposte tifoserie venissero a contatto. Un trentatreenne tifoso napoletano è stato arrestato per resistenza violenza e lesioni a P.U. e sanzionato con un Daspo per cinque anni, mentre altri due supporters del Napoli sono stati denunciati, uno per resistenza a P.U. l’altro per possesso di petardo, e sanzionati con Daspo”.

Ore 12:00 Alle ore 12,30 odierne, presso la Sala Prisco Palumbo della Questura, in via di S. Vitale n. 15, si terrà una conferenza stampa nel corso della quale saranno resi noti gli ultimi sviluppi investigativi in merito alla vicenda che, nel pomeriggio di ieri, ha portato al ferimento di tre tifosi napoletani, uno dei quali ricoverato in prognosi riservata per colpi d’arma da fuoco.

Fonte: ansa