PREMIO USSI ROMA Destro: “Al Mondiale avrei portato anche Florenzi”. Baldissoni: “Non abbiamo in programma cessioni eccellenti” (VIDEO AUDIO)

Destro al Circolo Aniene
Destro al Circolo Aniene

Stamattina presso la classica cornice del Circolo Canottieri Aniene va in scena l’edizione annuale dei Premi Ussi sport, ovvero la premiazione per giornalisti e personaggi del mondo sportivo romano.

Ore 11.05 – Arriva presso il circolo un sorridente Mattia Destro.

Ore 11.10 – Certa la presenza anche del dg romanista Mauro Baldissoni.

Ore 11.30 – Il tecnico giallorosso Rudi Garcia verrà premiato assieme al giovane collega Simone Inzaghi, mentre tra i calciatori riconoscimenti per Destro e Lulic.

Ore 11.45 – Iniziata da una decina di minuti la cerimonia.

Ore 11.50 – Pur premiato, il tecnico Rudi Garcia non sarà presente quest’oggi al circolo.

Ore 12.20 – Mattia Destro ha rilasciato qualche dichiarazione a margine dell’evento: “Garcia ha fatto un grande lavoro e credo resterà sicuramente a Roma. La stagione positiva è merito di tutti, abbiamo lavorato molto bene. Mercato? Ci penseranno i dirigenti, chiedete a Baldissoni“.

Ore 12.50 – Ancora altre parole del centravanti: “Speravo di essere tra i 30 pre convocati, ho lavorato tanto per esserci. Il Brasile non e’ tanto lontano. Florenzi? Da compagno di squadra la risposta è scontata, l’avrei portato con noi“.

ASCOLTE LE PAROLE DI MATTIA DESTRO

Ore 12: 55 Ecco le parole di Carlo Verdone a margine della premiazione svoltasi oggi al Circolo Canottieri Aniene:

“Potevano essere un po’ più seri per avere un punteggio per i gol presi e i punti di più. Si poteva finire un po’ meglio. Però visto che la stagione è andata nel migliore dei modi dopo anni di umiliazioni, diciamo che è andata bene uguale. Però tre sconfitte di fila mi sembrano un po’ troppe”.

Roma alla pari della Juve, poi questo distacco

“Si perde con le squadre che dovrebbero far meno paura ma sono poi le più agguerrite, come il Catania. Come tifoso sono contento, abbiamo trovato un buon allenatori abbiamo buoni giocatori”.

Come tifoso della Roma si augura di trovare Conte o che se ne vada

“E’ uno che fa bene alla Juve, che fomenta molto, alla fine il lavoro suo lo fa bene. Punto ad avere il si definitivo di Garcia per costruire una grandissima squadra”.

Sul codice etico che idea ti sei fatto?

“Le idee ce le ha lui, è lui l’allenatore, mi dispiace che non ci sia qualche giocatore, lui conosce bene le condizioni delle varie squadre. Spero che Destro ci possa essere, è un ragazzo giovane sul quale puntare, un margine di miglioramento enorme”.

Consigli per il mercato

“Costano talmente tanto questi giocatori. Ci vorrebbe un Cerci, ci farei un pensierino, lo abbiamo dato via con superficialità. Cerci non è male, dobbiamo mantenere quelli forti, Benatia ha fatto la differenza, è stato super insieme con Gervinho”.

Il voto più alto?

“Per me Benatia e Castan sono stati formidabili”.

Garcia?

“Era già forte, me lo avevano detto diversi amici. Gli do 8.5-9 se lo merita. E’ entrato con autorevolezza in una squadra, capisce certi meccanismi. Mi dispiace se va via Ljajic, Florenzi ha perso il ruolo che aveva prima ed è andato sotto le aspettative”.

Garcia che dice che sarà scudetto?

“Andiamoci presto, dobbiamo fare un bel campionato e perdere il meno possibile”

E anche una bella Champions

“Li per forza ci vogliono rinforzi. Abbiamo visto l’Atletico che corre due volte la Roma, per avere quella condizione fisica devi lavorare al massimo. L’allenatore questo lo sa e ci sarà una super preparazione”.

ASCOLTA LE PAROLE DI VERDONE

Ore 13: 12 Ecco invece le parole del dg giallorosso Mauro Baldissoni:

“Più che accogliere questo premio a titolo personale lo ricevo volentieri a nome della società. Lo accolgo con piacere per quello che rappresenta questo triennio di società americana e credo sia un giusto riconoscimento fatto anche alla proprietà e ai dirigenti. Pallotta è venuto qui per investire i suoi soldi da un altro paese ed è stato accolto con scetticismo da questa città. Ha dimostrato di avere idee e capacità per raggiungere traguardi e avviare iniziative di un certo livello. Tutti i giorni lavoriamo per questo”.

Le tre sconfitte in chiusura non macchiano il campionato straordinario. Rudi Garcia ha detto di volere una rosa competitiva-

“Era inatteso per le dimensioni ma noi, che lavoriamo per questo da due anni, ci aspettavamo questo. Sapevamo cosa c’era da fare e sapevamo di averlo fatto, poi il risultato finale è andato ben oltre le nostre aspettative e un grande merito va ovviamente all’allenatore che abbiamo scelto quest’anno. E’ vero che lui vuole fare una Champions per vincere perchè è la società che lo vuole. Dico ‘una Champions per vincere’ e non ‘vincere la Champions’ altrimenti lo prendiamo come un impegno. Noi lavoriamo per creare una squadra competitiva compatibilmente con le nostre possibilità. Ricordo che questa società è stata rilevata in condizioni non ottimali ed è stato ormai completato un risanamento in tre anni che è avvenuto pur continuando ad investire. Non è un compito facilissimo, ora siamo ancora in una posizione più favorevole perché possiamo lavorare su una buona solidità”.

Dei pezzi pregiati non parte nessuno?

“Lo abbiamo dichiarato più volte, noi non abbiamo in programma di fare cessioni eccellenti, il mercato però comincia il 1 luglio e dura due mesi”.

ASCOLTA LE PAROLE DEL DIRETTORE GENERALE MAURO BALDISSONI

Redazione AsRomaLive.it