AS ROMA Di Biagio: “Romagnoli avrà una grande carriera, Destro ha bisogno di continuità”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:16
Luigi Di Biagio
Luigi Di Biagio

Il tecnico dell’Under 21 Gigi Di Biagio, anche ex centrocampista della Roma, ha parlato di alcuni giovani di proprietà della Roma che potrebbero tornare in giallorosso per rinforzare l’attuale rosa. Queste le sue parole:

Hai osservato da vicino la Nazionale prima della partenza in Brasile giusto?

“Sì, ho visto da vicino la preparazione di un Mondiale grazie a Prandelli che mi ha permesso di essere al suo fianco”.

La tua aspirazione è quella di sedere sulla panchina della Nazionale maggiore?

“Credo che in qualsiasi mestiere bisogna cercare di raggiungere i massimi traguardi, oggi penso all’Under 21, poi un domani vedremo, ma è una situazione lontanissima nel tempo”.

Sabelli è pronto per il grande salto, sarebbe pronto per la Roma?

“Stefano lo conosco da tanto tempo, ha passato un periodo di almeno un anno in cui è migliorato tantissimo, credo sia pronto per la Serie A. Può stare nei 22, 23 calciatori di una grande rosa come la Roma”

Hai dovuto ricominciare con questa Under 21, l’obiettivo?

“L’obiettivo è la fase finale dell’Europeo, abbiamo una partita fondamentale a settembre contro la Serbia, se la battiamo andiamo alle fasi finali, è la sintesi del nostro percorso, non eravamo partiti bene”

Ci sono altri giovani interessanti?

“Si ad esempio Bernardeschi del Crotone, un attaccante esterno che sta facendo molto bene, poi ci sono Sturaro, Berardi, Belotti, Rugani che secondo me giocherà a lungo in serie A. Romagnoli e Viviani, che sta facendo benissimo ma può fare di più”.

Sei stato a contatto con la Nazionale di Prandelli, ci racconti l’ambiente e l’umore del gruppo?

“Non conosco nazionali che vanno al Mondiale, senza pensare di poter far bene, sono consapevoli di non essere la migliore, sono state fatte scelte importanti, è più pericoloso il girone che le gare ad eliminazione diretta, se passa il girone l’Italia può fare qualsiasi risultato”

Alessio Romagnoli che tipo di carriera ti aspetti da questo ragazzo?

“Credo avrà una grande carriera, ho conosciuto il ragazzo anche fuori dal campo, Alessio può fare una grande carriera. Secondo me è un centrale, ma può giocare anche terzino, Garcia lo ha schierato in quel ruolo perchè aveva bisogno di una certezza difensiva”.

Destro che giocatore è?

“Ha bisogno di giocare con continuità e a quel punto diventerà ancora più bello da vedere, ha una freddezza sotto porta incredibile, è stato fermo per tanto tempo credo sia un cecchino come pochi, ma non bisogna fare l’errore che se Totti non gioca e lui gioca, si mette in evidenza che ha preso il posto di Francesco, possono giocare insieme e formano una coppia incredibile. E’ un giocatore di prospettiva importante”.

Cosa manca alla Roma per vincere lo Scudetto?

“La completerei mettendo il doppio ruolo importante, due giocatori importanti per ogni ruolo. Secondo me sugli esterni bassi bisogna prendere qualcosa di più importante”.

Possono giocare insieme Balotelli e Immobile?

“Secondo me si, sono compatibili, io giocherei con Balotelli prima punta e Immobile che svaria a tutto campo”.

Fonte: Radio Manà Manà Sport