AS ROMA Gervinho non parte per gli States. Problemi degli USA per il visto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:03

 

Gervinho
Gervinho

L’attaccante esterno ivoriano della Roma, Gervinho, non raggiungerà i compagni di squadra negli Stati Uniti d’America. Il numero 27 resterà quindi nella capitale per proseguire gli allenamenti a Trigoria. I problemi con il visto non si sono risolti e l’inconveniente non ha fatto sicuramente piacere a Garcia. L’ambasciata americana però ha pubblicato sul suo sito un comunicato in cui spiega nel dettaglio i problemi che sta avendo con i visti. Gervinho quindi non ha colpe, e le voci riguardo una sua richiesta di aumento economico nel contratto non c’entrano. Di seguito la nota dell’ambasciata americana:

“Il Dipartimento di Stato Americano sta avendo problemi tecnici con il suo sistema di visti, che stanno interessando le operazioni globali. Questo problema è mondiale e non è specifico per un determinato paese o categoria di visto. Riconosciamo il problema e ci scusiamo per il disagio. Stiamo facendo il possible per risolverlo quanto prima e restituire i passaporti con i relativi visti. Ci rammarichiamo, ma attualmente non siamo in grado di quantificare il ritardo. Per evitare disagi, l’Ambasciata degli Stati Uniti a Roma e i Consolati Generali Statunitensi di Milano, Firenze e Napoli invitano a fare richiesta di visto al più presto. E’ soprattutto consigliato agli studenti ed ai visitatori per scambi culturali di fare domanda non appena siano entrati in possesso dei documenti richiesti per il proprio tipo di visto. Vi raccomandiamo di iniziare la procedura di richiesta di visto almeno un mese prima della prevista partenza. Ciò assicura tempo per prenotare l’appuntamento, svolgere il colloquio, determinare se il visto possa essere approvato, e disporre la consegna. Vi sconsigliamo di programmare il vostro viaggio o di acquistare biglietti non rimborsabili prima dell’ottenimento del visto”.

Fonte: corrieredellosport.it