SK WIENER-ROMA Pjanic: “Sarà un anno bellissimo, siamo tra le squadre favorite per il campionato”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:43
Pjanic
Pjanic

Miralem Pjanic ha parlato in mixed zone al termine dell’amichevole vinta dalla Roma per 4-1 a Vienna contro il Wiener, squadra di terza divisione austriaca. Queste le parole del bosniaco, autore anche del secondo gol romanista:

Che stagione sarà per voi?

“Il campionato sarà duro, siamo tra le squadre favorite perchè abbiamo una grande rosa. Sarà un anno molto bello anche per la Champions”.

Come ti sei trovato da regista?

“E’ una cosa che ho fatto anche l’anno scorso, abbiamo già giocato a due in mezzo al campo. Loro correvano molto, ci pressavano alti e non c’erano molti spazi per noi, per il nostro gioco”.

Dagli inviati a Vienna Daniele Luciani e Giovanni Parisi

Il gol?

“Oggi è stato bello, un bel tiro. Però per essere sincero per me è uguale. Mi piace qualsiasi gol, davvero”.

Cosa farà la differenza rispetto alla scorsa stagione?

“Difficile dirlo, dobbiamo migliorare. La stagione scorsa è stata buona, la Juve ha fatto un campionato incredibile. L’atteggiamento deve essere giusto, si aspettano che finiamo in altro, le altre squadre ci affronteranno diversamente. Abbiamo qualità e scelte, ci adattiamo. La squadra punterà molto in alto”.

Iturbe?

“Una scelta in più, ma abbiamo tanti altri giocatori giovani come Sanabria, Ljajic e Florenzi. E’ importante per noi giocatori, sarà bello per il mister”.

Su Conte?

“Sicuramente l’Italia non ha sbagliato, ha preso un allenatore molto bravo che ha fatto tre grandi campionati con la Juventus. Farà bene per l’Italia, mi auguro che l’Italia torni a far bene e non vedo perché non dovrebbe, i giocatori ci stanno. Deve esserci più serenità, si parla troppo delle cose brutte del calcio. Questa è l’immagine che ho. La scelta di Conte cambierà le cose”

Io capitano?

“Sono molto contento, era la prima volta”.

Il 4-2-3-1?

“L’anno scorso abbiamo giocato così ogni tanto, dipende anche dalle gare. Oggi abbiamo provato questo schema, è andato bene. Potevamo fare molti più gol. Dobbiamo assolutamente migliorare, la squadra migliora fisicamente, ma dobbiamo essere più efficace”.

Il rigore lasciato a Iturbe?

“Sapevo che era importante per la sua fiducia, sarà importante per noi. L’ho visto in campo, dovevo tirare io, ma lui si sentiva e con piacere l’ho fatto”.

Fonte: TeleRoma 56