STADIO ROMA Rocca (AN-Fratelli d’Italia): “In queste condizioni non vedo l’interesse pubblico dell’opera”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:20
Stadio Roma
Stadio Roma

“Accolgo con favore la notizia che i proponenti del progetto del nuovo stadio della Roma abbiano trovato una soluzione per il raccordo con la Roma-Fiumicino che nella prima presentazione era posizionato all’interno della Tenuta dei Massimi”. Lo afferma in un comunicato Federico Rocca, responsabile enti locali Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale. “Deve pero’ essere chiaro a tutti che solo questo non basta per dare una viabilita’ e un’accessibilita’ adeguata al nuovo impianto e a tutto cio’ che sara’ realizzato nell’area affinche’ Roma Capitale riconosca l’interesse pubblico dell’intervento – prosegue -. Da piu’ parti e’ stato richiesto un collegamento ferroviario con la FM1, ossia la linea che collega l’aeroporto di Fiumicino con la stazione Termini, inoltre abbiamo anche proposto la realizzazione di un percorso ciclopedonale che dai quartieri dei Marconi e Magliana arrivi sino al parco che sara’ realizzato vicino allo stadio”.

“Rimangono poi dei dubbi sulla cubatura in piu’ che e’ stata richiesta, ossia 960.000 metri cubi da destinare a uffici e commerciale – conclude Rocca -. Da questi la proprieta’ ricavera’ i soldi per pagare le opere pubbliche previste. Su quest’aspetto abbiamo gia’ manifestato i nostri dubbi in termini d’impatto urbanistico e di opportunita’, poiche’ non si puo’ vincolare la realizzazione delle infrastrutture necessarie alla vendita di questi spazi, poiche’ e’ una contropartita troppo pesante per l’Amministrazione. Mi auguro che prima di qualsiasi approvazione si vogliano rivedere anche tali aspetti, perche’ lo stadio e’ una bellissima idea che dara’ sicuramente lavoro e una nuova struttura alla citta’ ma a queste condizioni l’interesse pubblico da dove lo evinciamo? Attendiamo fiduciosi di sapere quale sara’ la risposta della Giunta Marino che ci auguriamo sia nell’interesse della collettivita’”.

Fonte: Ansa