AS ROMA Totti: “Aspettative positive per quest’anno. Il calcio è cambiato. I giovani si prendono troppi spazi” (AUDIO)

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:40
Totti a Fiumicino
Totti a Fiumicino

Oggi sono cominciate le trasmissioni dalla nuova emittente radiofonica lanciata dalla AS Roma, sui 100.7. A darle il benvenuto il capitano Francesco Totti, che ha rilasciato questa intervista:

Cosa è cambiato nel calcio negli ultimi 20 anni?

E’ cambiato che purtroppo sto invecchiando. Il calcio è la mia passione, il mio divertimento. Prima c’era più divertimento.

E’ cambiato il calcio?

Adesso è più fisico e meno tecnico. Per quello non mi diverto più come prima.

Come è cambiata la Roma?

Sono cambiate tante cose. Sono cambiate persone, presidenti, giocatori. Ne ho viste di cose. Potrei scriverci un libro.

Che aspettative hai per quest’anno?

Aspettative positive. Cercheremo di rifare una stagione all’altezza dell’anno scorso. Non è semplice.

Hai più voglia adesso che prima?

La voglia c’è sempre. Voglio giocare e divertirmi. Quando passerà smetterò di lavorare.

Se dovessi dare un consiglio al Totti di 23 anni fa?

Ripetere quello che ha fatto in 23 anni.

I giovani che sono approdati a Roma?

Ho un’ottima impressione. Quando si è giovani bisogna sempre rimane con i piedi per terra. Questo dipenderà da loro. Il calcio è cambiato, e i giovani sono cambiati. Prima si stava sugli attenti, ora i giovani si prendono troppo spazio.

Garcia?

Garcia fa spogliatoio, vuole fare bene e ci sta riuscendo.

Quali sono i meriti?

E’ stato bravo a ribaltare una situazione complicata. Venivamo da due anni bruttissimi e ha messo in piedi una squadra che funziona.

Anni fa hai detto che un tuo rimpianto è non poter fare una tranquilla passeggiata per Via del Corso. E’ ancora così?

Ormai mi sono abituato. Roma è una piazza particolare, essendo cresciuto a Roma mi guardano con occhi particolari.

A cosa sei disposto a rinunciare per lo scudetto?

Gelato per un anno. Difficile…

 

Fonte: Roma Radio