L’ARBITRO Gervasoni alla decima in carriera con i giallorossi. Empoli mai vincente nei quattro precedenti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:10
Andrea Gervasoni
Andrea Gervasoni

Andrea Gervasoni è il nome del fischietto designato per la direzione della sfida tra Empoli e Roma, in programma sabato alle ore 18 allo stadio“Castellani”. Decimo incrocio in carriera per i giallorossi con l’esperto arbitro appartenente alla sezione di Mantova, il quale vanta ben 113 gettoni di presenza nel massimo campionato nazionale.

CARRIERA – L’esordio tra i professionisti di questo arbitro, classe ’75, avviene nel 2003 con l’insediamento presso la C.A.N. C. Dopo soli tre anni di militanza in Serie C1, categoria nella quale colleziona 44 presenze tra cui spicca la direzione nella finale play-off del 2006 fra Frosinone e Grosseto. L’allora designatore Claudio Pieri ne nota le efficienti prestazioni e decide di promuoverlo nella massima categoria arbitrale, implementando il fischietto lombardo nella C.A.N. A-B. Gervasoni esordisce in Serie A il 23 dicembre 2006 in Livorno-Torino.

SERIE A – Nella massima serie nazionale ha diretto finora 113 sfide nell’arco di 7 stagioni. Sul versante disciplinare, durante le incontri fischiati ha comminato un totale di 387 ammonizioni, una media di 4,3 cartellini gialli per partita, a cui si aggiungono ben 27 espulsioni, di cui 11 per rosso diretto. Lo scorso anno il direttore di gara nato a Castiglione delle Stiviere ha collezionato 18 presenze complessive nel massimo campionato. La sfida tra Empoli e Roma di sabato, costituisce il suo debutto stagionale in Serie A, successivo in ordine cronologico alla gara tra Cagliari e Catania arbitrata il 23 Agosto ma valevole per il terzo turno della Coppa Italia.

PRECEDENTI CON LA ROMA – Il fischietto virgiliano in precedenza ha diretto la Roma in 9 occasioni. Il bilancio complessivo è di 7 successi per i capitolini, 1 pari ed una sconfitta, quella maturata contro il Genoa sotto la gestione di Luis Enrique. Il confronto più fresco risale alla vittoria interna per 4-0 contro il Catania. Per quanto concerne gli interventi sanzionati, la Roma è stata punita con il giallo in 15 occasioni, giocando in inferiorità numerica una volta a causa dell’espulsione di Francesco Totti nella gara interna contro il Lecce per via di una reazione nei confronti di Olivera. Sono tre invece i rigori concessi a favore, nelle sfide contro il Livorno in trasferta e la Sampdoria in casa. I diretti avversari dei giallorossi, sono stati puniti 21 volte con il giallo ed una con un rosso diretto, avendo usufruito di due tiri dagli undici metri. Il bilancio sotto la sorveglianza dell’arbitro di Castiglion delle Stiviere nelle gare disputate lontano da casa indica 2 vittorie, un pareggio ed una sconfitta in 4 gare disputate. L’unica sconfitta sotto la direzione di Gervasoni risale alla sfida disputata al Marassi contro il Genoa, quando i rossoblù si imposero con il punteggio di 2-1 al termine di una gara condotta per larga parte dai giallorossi, beffati nel finale da Kucka dopo aver raggiunto il momentaneo pari con Borini.

PRECEDENTI CON L’EMPOLI – Si contano 4 intrecci fra il direttore di gara lombardo e la formazione toscana. Ancora nessuna vittoria per l’Empoli che nelle sfide amministrate da Gervasoni ha raccolto 2 pareggi e due sconfitte. Le intemperanze dei toscani sono state sanzionate con 11 cartellini gialli mentre sono 8 le ammonizioni mostrate ai diretti avversari. Ancora nessun calcio di rigore é stato assegnato in favore dell‘Empoli, a dispetto di un penalty concesso ai rivali di turno.

A cura di Danilo Sancamillo

Twitter: @DSancamillo