L’AVVERSARIO L’Empoli di Sarri e dell’ex Tavano

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:11
Rubrica L’Avversaria di AsRomaLive

“Cercheremo di vender cara la pelle. Per noi Empoli squadra, società, città è un evento. Ci si appella alle piccole cose per preparaci al meglio e farci coraggio. Per fortuna in campo non vanno gli stipendi, ma altri valori, perché sulla carta la Roma è una squadra invincibile”. Si è espresso così pochi giorni fa Fabrizio Corsi, il presidente dell’Empoli. Gli ha fatto poi eco a qualche ora di distanza l’attuale allenatore dei toscani, Maurizio Sarri: “Se avessi delle risposte certe su come si ferma la Roma forse allenerei il Real o il Barcellona e non l’Empoli. Cercheremo di preparare la partita al meglio sapendo però che queste sono squadre incontenibili”. Nonostante le dichiarazioni di facciata, che rispecchiano oggettivamente il vero, la Roma di Rudi Garcia dovrà dare il 100% contro una squadra ostica, trascinata dall’ex Francesco “Ciccio” Tavano, andando a giocare sul difficile campo del “Carlo Castellani”.

PROBABILE FORMAZIONE

Probabile 4-3-1-2 per Sarri che, neanche contro la Roma, potrà ricomporre la coppia Tavano-Maccarone, con quest’ultimo che non ha ancora smaltito la lesione al flessore della gamba destra. Al suo posto spazio per Levan Mch’edlidze. Ancora panchina per Federico Barba, ex primavera e prodotto del vivaio romanista.

Probabile formazione (4-3-1-2): Sepe; Laurini, Tonelli, Rugani, Hysaj; Valdifiori, Moro, Guarente; Vecino; Tavano, Mchedlidze. A disposizione: Bassi, Bianchetti, Barba, Perticone, Rui, Croce, Signorelli, Verdi, Pucciarelli, Laxalt, Rovini, Shelkiladze. Allenatore: Maurizio Sarri.

PERICOLO N°1

Ex giallorosso per una stagione (la 2006/2007 nella quale raccolse 14 presenze e 2 gol), Francesco Tavano è sicuramente il giocatore più pericoloso dello scacchiere di Maurizio Sarri. L’attaccante casertano, capitano e anima dell’Empoli, conta 262 presenze e 108 gol fra Serie A e B con i toscani. Arma in più lo scorso anno fra i cadetti, dove i suoi 22 centri sono risultati fondamentali  per la promozione diretta in A dei toscani, secondi solo al Palermo dominatore assoluto della competizione. Nella prima giornata di campionato contro l’Udinese, Tavano è stato il più pericoloso dei suoi, provando ad impegnare il portiere friulano Karnezis almeno in un paio di occasioni. Nella partita contro la Roma il suo obiettivo sarà uno solo: provare di nuovo lo sgambetto alla sua ex squadra e bissare la rete che, nella stagione 2005-06, permise alla formazione empolese di sconfiggere di misura i giallorossi all’epoca guidati da Luciano Spalletti. 

PRECEDENTI 

Tutto tranne che una “classica” del campionato, Roma ed Empoli si sono infatti  sfidate solo 9 volte in Serie A. Le vittorie capitoline sono quattro contro le tre degli azzurri. Due i pareggi, con l’ultimo proprio nel più recente incontro fra le due compagini, nel 2007/2008, quando a Giuly e Brighi risposero Vannucchi e Giovinco. Il primo incontro risale invece alla stagione 1986/1987, quando i giallorossi si imposero per 1-3 con gol di Balderi (doppietta) e Carnevale che replicarono al momentaneo vantaggio toscano di Della Monica.

STADIO 

L’impianto che ospita le partite dell’ Empoli è il “Carlo Castellani”, costruito ed inaugurato nel settembre del 1965. Lo stadio è dedicato appunto a Carlo Castellani, giocatore nato nella vicina Montelupo Fiorentino, morto prematuramente dopo essere stato deportato nel campo di concentramento di Mauthausen. La capienza è di circa 16.800 spettatori.

CURIOSITA’

L’Empoli è l’unica squadra di Serie A a risiedere in una città non capoluogo di provincia. Il borgo toscano è infatti politicamente sotto la giurisdizione della Provincia di Firenze.

Giovanni Parisi (@PariGio90)