ROMA-CSKA MOSCA Uefa apre inchiesta sugli scontri verificatisi in occasione della gara. Infantino: “Scene intollerabili”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:39

scontri roma-cskaL’Uefa non può tollerare le scene viste in occasione della gara fra la Roma ed il Cska Mosca». Così il segretario generale dell’Uefa Gianni Infantino durante la conferenza stampa al termine dell’esecutivo Uefa. Infantino ha sottolineato che «verrà aperta una procedura disciplinare sugli incidenti verificatisi in occasione di Roma – CSKA Mosca. Si tratta di scene ancor più incomprensibili che era la prima gara di girone di Champions League, quindi non avrebbe dovuto esserci una tensione estrema. L’Uefa non accetta mai questi episodi».

Fonte: Ansa

«Le segnalazioni che noi avevamo ricevuto dalle autorità russe indicavano un numero bassissimo di tifosi pericolosi». Queste le parole del questore di Roma, Massimo Mazza, intervistato da Teleradiostereo in merito agli scontri avvenuti ieri sera prima e durante la gara di Champions League tra Roma e Cska Mosca. «Le informazioni ricevute dall’estero – sottolinea il questore – non sono state adeguate a quella che è stata la realtà che abbiamo trovato qui». «I tifosi della squadra ospite – continua Mazza – non hanno rispettato le indicazioni che erano state fornite di radunarsi in luoghi predestinati per poi essere trasportati verso lo stadio». Il questore traccia poi un bilancio dei tafferugli che hanno portato all’arresto di un tifoso romanista e di sette sostenitori russi, identificati grazie all’utilizzo delle immagini delle telecamere.

Fonte: Ansa