ASROMALIVE.IT L’infortunio di Iturbe: che cos’è e cosa fa il muscolo Pettineo?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:40
Iturbe
Iturbe

A più di 48 ore dal match di Champions League contro il Cska, si conosce finalmente l’entità dell’infortunio di Juan Manuel Iturbe, uscito al 20′ del primo tempo della sfida contro i russi. Come ha riportato la Roma in una nota ufficiale, il calciatore ha riportato una lesione di primo grado del muscolo pettineo.

Pettineo (foto medicinasportonline)
Pettineo (foto medicinasportonline)

CHE COS’E’ IL MUSCOLO PETTINEO?

Il muscolo pettineo si trova sul lato mediale della coscia (FOTO). E’ piatto, allungato e di forma quadrilatera ed è il più superiore di tutti i muscoli adduttori. Ha origine della cresta pettinea (dal pube) e si dirige, aderendo intimamente al muscolo ileopsoas, verso il piccolo trocantere (posto nella parte superiore del femore), dove si inserisce su una delle creste ossee che dal piccolo trocantere stesso si portano in direzione inferiore.

COSA FA?

La sua azione è quella di adduzione della coscia, ossia ruotare la gamba verso l’esterno, imprimendole contemporaneamente un movimento di flessione. Inoltre grazie a tali muscoli si ha un corretto equilibrio del bacino.

TEMPI DI RECUPERO

In questo tipo di lesione sono danneggiate solo poche fibre muscolari (meno del 5%). Il danno è  modesto e viene avvertito come un leggero fastidio che si accentua durante la contrazione e l’allungamento muscolare. In caso di lesione di primo grado non si ha quindi un’importante perdita di forza o limitazione del movimento. Il giocatore dovrebbe qui stare fermo 5-10 giorni per permettere alle fibre di ricomporsi. Per il ritorno in campo potrebbero volerci dai 15 ai 20 giorni massimo.

Giovanni Parisi