PRIMAVERA A Catania alla ricerca della quarta vittoria consecutiva

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:00
La Roma Primavera
La Roma Primavera

Tre vittorie in tre partite. Di pari passo con la prima squadra, la Roma di Alberto De Rossi è partita nel migliore dei modi in questa stagione, portando a casa ottimi risultati e buone prestazioni da cui ripartire e costruire questo nuovo anno che si prospetta molto lungo e pieno di insidie, viste le tre competizione in cui i giallorossi scenderanno in campo (Campionato, Coppa Primavera e Youth League). Dopo il risultato positivo contro il Cska Mosca di mercoledì pomeriggio, non di certo con una prestazione da ricordare, l’entusiasmo nello spogliatoio romanista è sicuramente alle stelle e la Roma domani scenderà in campo per conquistare quella che potrebbe essere la quarta vittoria consecutiva, dopo i tre punti incassati contro Livorno, Palermo (in campionato) e appunto Cska Mosca (in Youth League). Se con i russi il lavoro in campo non è stato dei migliori, c’è da sottolineare comunque il carattere dimostrato dalla banda di De Rossi, che è riuscita a ribaltare il risultato dopo l’1-0 di Zhamaletdinov, grazie a tre calci da fermo realizzati da Calabresi (su calcio d’angolo) e dall’accoppiata Verde-Adamo (entrambi a segno su punizione). Carattere che sicuramente domani non dovrà mancare contro una rosa ostica come quella di Pulvirenti, anch’essa a quota 6 punti in cima alla classifica, che viene da due vittorie contro Ternana e Latina (tre contando anche quella in Coppa Italia contro l’Avellino).

PRECEDENTI – Tenendo conto degli ultimi tre precedenti, il campo di Torre del Grifo non sembra una montagna insuperabile per la rosa capitolina: a Catania, infatti, la Roma ha vinto due volte su tre nelle altrettante stagioni. L’ultima vittoria in trasferta siciliana risale allo scorso 7 dicembre 2013, quando Boldor e Ferri risposero a Garufi nel 2-1 finale che consegnò ai giallorossi tre punti importantissimi. I siciliani non vincono contro la Roma, invece, dalla stagione 2012/2013 quando bastò una rete di Aveni a sancire il risultato di 1-0.

DUBBI SULLA FORMAZIONE – Sono molti i dubbi sulla formazione che mister De Rossi potrebbe schierare domani mattina. Tornano a disposizione molti giocatori indisponibili con il Cska (Somma, Sammartino, Ferri) non convocabili per la Youth League perché del ’95 (nella competizione infatti possono essere utilizzati solo giocatori under ’96), che potrebbero far rifiatare alcune pedine come De Santis e Anocic, quest’ultimo protagonista di una deludente prestazione contro i russi. In centrocampo ballottaggio tra D’Urso e Vasco che potrebbero far riposare Ricozzi; mentre in attacco col rientro di Ferri, uno tra Di Mariano e Verde potrebbe partire dalla panchina, a meno che il tecnico giallorosso non riproponga il classe ’95 come falso “nueve”, ma è più probabile che la punta centrale sia uno tra Vestenicky e Taviani.

Appuntamento alle ore 11 al campo “Torre del Grifo” per Catania-Roma, in diretta tv su Rai Sport.

PROBABILI FORMAZIONI 

CATANIA (4-2-3-1): Costanzo; Parisi, Di Maio, Carillo, Di Mauro; Gallo (K) , Cozza; Bonaccorso, Di Grazia, Scapellato; Compagno, A disp: Matosevic, Biancola, Rescigno, Ramos, Berezny, Sessa, Di Carlo, Rossetti. Allenatore: Pulvirenti.

ROMA (4-3-3) Marchegiani; Somma, Calabresi, Capradossi, Sammartino; Pellegrini (c), Ricozzi, Adamo; Ferri, Verde, Vestenicky. A disp.: Pop Ionut, De Santis E., Anočić, Paolelli, Belvisi, Ndoj, D’Urso, De Santis N., Di Mariano, Soleri, Calì. All.: De Rossi.

Leonardo Esposito (Twitter @Lnrd_Spst)