PARMA-ROMA Le pagelle dei giallorossi: Keita è un metronomo, finalmente Ljajic!

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:57
Totti Ljajic
Totti Ljajic

Roma all’ultimo respiro, 2-1 sul Parma e 12 punti in classifica conquistati. Ecco i voti ai calciatori giallorossi scesi in campo stasera allo stadio Tardini per il turno infrasettimanale:

DE SANCTIS 6 – Impegnato solo da un destro insidioso di Cassano. Incolpevole sul gol di De Ceglie in mischia.

TOROSIDIS 5 – Meno efficace del solito. Si perde De Ceglie in occasione del pareggio del Parma. Dal 70′ MAICON 6,5 – Entra e scodella una gran palla per Florenzi. Qualità assoluta e sempreverde.

MANOLAS 6,5 – Non ha particolari problemi, gioca con grande tranquillità.

YANGA-MBIWA 6 – Alterna chiusure sicure e decise a qualche ‘uscita’ un pò troppo esagerata.

HOLEBAS 6,5 – Parte forte, con la voglia di dimostrare di poter essere un titolare in giallorosso. Cala alla distanza ma è buona la prima.

KEITA 7 – Forza e precisione in mezzo al campo, non fa rimpiangere la stabilità di De Rossi.

PJANIC 7 – Gara in chiaroscuro, fra ottime giocate e qualche pallone perso. Ma la punizione nel finale è una gemma preziosissima.

NAINGGOLAN 6,5 – Grintoso come sempre, inizia però a risentire le cinque gare da 90′ consecutive.

LJAJIC 6,5 – L’importanza del suo gol, sia per il risultato che dal punto di vista personale. Piacerebbe vederlo più al centro del gioco. Dal 73′ FLORENZI 6 – Sostanza e utilità tattica, ma spreca l’occasionissima su assist di Maicon.

TOTTI 6,5 – Solito direttore d’orchestra, non perde mai la bussola anche se nella ripresa accusa il pressing del Parma. Grande pallone per l’1-0 di Ljajic. Dal 81′ DESTRO 6,5 – Ha il merito di procurarsi la punizione della vittoria e qualche fallo per far respirare i suoi.

GERVINHO 5,5 – La sua sola presenza spaventa gli avversari, ma oggi più ombre che lui. Poco incisivo.

GARCIA 6,5 – Scelte curiose, la fiducia (ben pagata) a Ljajic e Holebas. La Roma oggi conferma il suo cinismo e la concretezza che serve come il pane quando si affrontano squadre chiuse e insidiose come il Parma. Forse inserito troppo tardi un Destro voglioso di far bene.

A cura di Keivan Karimi (Twitter @KappaTwo)